Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:SAN MINIATO13°22°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 14 giugno 2024

PSICO-COSE — il Blog di Federica Giusti

Federica Giusti

Laureata in Psicologia nel 2009, si specializza in Psicoterapia Sistemico-Relazionale nel 2016 presso il CSAPR di Prato e dal 2011 lavora come libera professionista. Curiosa e interessata a ciò che le accade intorno, ha da sempre la passione della narrazione da una parte, e della lettura dall’altra. Si definisce amante del mare, delle passeggiate, degli animali… e, ovviamente, della psicologia!

​Cose delle quali non dovremmo scusarci

di Federica Giusti - venerdì 12 maggio 2023 ore 08:00

Capita a volte di sentirci dire che stiamo attaccando l’altro solo perché ci siamo permessi di esprimere un nostro punto di vista in contrapposizione a quello del nostro interlocutore. Poterci permettere di dire all’altro che il suo atteggiamento ci sta mettendo a disagio e ci ha infastidito è un nostro diritto e questo non significa affatto che vogliamo attaccare nessuno. Ovviamente il rispetto deve essere sempre la nostra guida.

Altre volte, una nostra riflessione viene interpretata come una volontà intenzionale di litigio. Ma non sempre è coì. Magari volevamo solo far sapere all’altro come ci sentivamo, senza voler essere ignorati o costretti a non esprimerci. Dire come ci si sente non significa cercare un conflitto.

E cosa vogliamo dire del fatto di essere accusati di lamentarci? Non è detto che sia sempre e solo una lamentela sterile. Potremmo, invece, aver bisogno di raccontare una serie di cose che non vogliamo più sopportare e che ci infastidiscono, anziché essere costretti a buttare giù tutto.

La comunicazione è tutto nelle relazioni, a prescindere dalla natura delle relazioni stesse. Dobbiamo imparare a rispettare noi stessi e farci rispettare dagli altri. Sempre con amore nei nostri confronti, senza essere aggressivi.

Rispettate voi stessi, non scusatevi, non state aggredendo nessuno, non volete necessariamente litigare. Volete solo poter essere liberi di esprimervi e non essere costretti ad ingoiare.

Ascoltate la vostra pancia, quando vi avvisa che qualcosa non va, datele retta!

E siate sempre pronti a mettervi in discussione, e perché no, ammettere di aver sbagliato, ma solo quando sentite che è davvero così. Non siete sbagliati se la vedete in un altro modo rispetto agli altri, nemmeno se gli altri sono persone alle quali volete bene, soprattutto se gli altri sono persone a cui volete bene.

Federica Giusti

Articoli dal Blog “Psico-cose” di Federica Giusti