QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi -2°13° 
Domani -5°9° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 10 dicembre 2018

Attualità lunedì 26 novembre 2018 ore 11:05

Il punto della Ssip sulla sostenibilità del cuoio

I risultati della due giorni di workshop promossi dalla Stazione Sperimentale per l'Industria delle Pelli al Poteco



SANTA CROCE SULL'ARNO — Nella sede distaccata della Stazione Sperimentale per l'Industria delle Pelli a Santa Croce sull’Arno (all'interno del Poteco), si è tenuta la “Due giorni della SSIP per la sostenibilità del cuoio”. Due workshop - gli scorsi 21 e 22 novembre - rivolti alle imprese del Distretto conciario toscano, con specifici focus sugli argomenti su cui è centrato l’interesse generale del settore.

Per la Stazione Pelli è stata l’occasione per presentare agli iscritti il piano di rilancio. “Vogliamo favorire il contatto con gli imprenditori - ha spiegato il presidente della Stazione Pelli, Graziano Balducci -. Una Stazione più vicina alle necessità delle imprese può dare un contributo prezioso in termini di qualità della produzione e sostenibilità”.

All’incontro di apertura sono intervenuti, oltre al presidente Balducci, il direttore generale della Stazione, Edoardo Imperiale; Albino Caporale, direttore Attività Produttive Regione Toscana; Leonardo Volpi, amministratore delegato Poteco; Valter Tamburini, presidente Camera di Commercio di Pisa. Il pomeriggio è proseguito con un workshop scientifico sul tema “Il futuro della pelle italiana: concia metallica o chromium free”, tenuto da Biagio Naviglio, responsabile Area Ricerca e Sviluppo SSIP. Sono stati analizzati gli aspetti tecnici che riguardano le due tipologie di concia, sottolineando che uno dei prossimi progetti di ricerca della SSIP sarà incentrato proprio sulla metodologia LCA per valutare e confrontare gli impatti dei diversi sistemi di concia.

Il 22 novembre Tiziana Gambicorti, responsabile Sezione Distretto Industriale Toscana SSIP, ha invece presentato un approfondimento sul tema “La sostenibilità del cuoio, REACh e sicurezza nel processo conciario”, affrontando il concetto generale di sostenibilità e delle sue tre dimensioni: economica, sociale e ambientale. Si è passati poi a valutare come la sostenibilità si declina nell’ambito conciario. La seconda parte dell’approfondimento ha riguardato la sicurezza chimica del prodotto cuoio, facendo una carrellata sulla legislazione vigente in Europa e nel mondo.

Il prossimo 12 dicembre, terzo e ultimo appuntamento sulla “Diagnostica avanzata per il monitoraggio e la risoluzione dei difetti del cuoio”. I workshop rientrano nell’ambito del Programma di divulgazione 2018 della SSIP e delle attività del Politecnico del Cuoio.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Attualità

Attualità