comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 10°19° 
Domani 18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
domenica 05 aprile 2020
corriere tv
Coronavirus, Sharon Stone (commossa) ringrazia la Croce Rossa italiana: «Vi ammiro, sono con voi»

Politica martedì 25 febbraio 2020 ore 12:30

"No all'accensione di nuovi mutui"

Il Pd comunale contro i progetti promossi dall'amministrazione ricorrendo all'indebitamento: "Chi pagherà gli investimenti sbagliati?"



SANTA MARIA A MONTE — "Ancora una volta diciamo no all’ennesima scelta sbagliata che vede l’accensione di un nuovo mutuo da parte dell’amministrazione di destra guidata dal Sindaco socialista" scrivono dal Partito democratico di Santa Maria a Monte.

Prosegue la nota del Pd:

"Ci sembra assurda l’attuale scelta del Sindaco Parrella, che nel corso degli anni in cui lei era nelle giunte di centro-sinistra ha condiviso, lo spostamento delle scuole dall’edificio di San Sebastiano a quello attuale posto in Via Querce e il progetto di riqualificazione di quell’area a verde pubblico e a zona residenziale.

Crediamo fortemente che gli investimenti siano necessari e doverosi, ma trattandosi di soldi pubblici, questi devono essere necessari, funzionali allo sviluppo attuale e futuro del territorio.

Pensiamo infatti che un centro polivalente del genere sia più idoneo in una zona a facile accesso e più fruibile come potrebbe essere nell’area di Ponticelli dove sorge la nuova chiesa con l’oratorio.

Dopo la spesa folle di:

- 1,2 milioni di euro per la riqualificazione di una piazza trasformata in parcheggio selvaggio;

- 0,9 milioni di euro spesi per la realizzazione di un distretto sanitario in una posizione non strategica e poco accessibile;

- 0,4 milioni di euro per la ristrutturazione della caserma dei carabinieri che a nostro avviso dovevano essere spesi per realizzare un edificio ex-novo in altra zona.

La critica che noi muoviamo al Sindaco Parrella infatti non è nel fare “troppi” investimenti, piuttosto nel farli “male”. Nel frattempo, l’indebitamento del Comune continua ad aumentare inesorabilmente… Chi pagherà tutte queste scelte che noi definiamo a gran voce sbagliate nei modi e nei tempi?"



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Cronaca