Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:30 METEO:SAN MINIATO15°25°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 05 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Karima El Marough: «E' stato un incubo, adesso rivoglio la mia vita»

Attualità mercoledì 13 agosto 2014 ore 11:00

Scuole belle, 60mila euro di contributi

Sono sette gli edifici del territorio provinciale oggetto del provvedimento governativo. Lettera congiunta di Anci e Miur ai sindaci della zona



PROVINCIA DI PISA — “Alla cortese attenzione del sig. Sindaco…”. Comincia così la lettera congiunta, datata Roma, che porta la firma del segretario generale dell’Anci (che è l’Associazione dei Comuni) e del Capo dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali del Ministero dell’Istruzione.

Tema: il Piano di edilizia denominato “#Scuolebelle” volto al ripristino e al mantenimento della funzionalità e del decoro degli immobili adibiti ad istituzioni scolastiche ed educative statali per un importo complessivo di 150 milioni di euro per l’anno in corso.

Sono 7 nel territorio provinciale le scuole al centro del provvedimento governativo per quasi 60mila euro di contributi.

A Bientina, la scuola dell’infanzia. L’importo stanziato è di 8.400 euro.

A Castelfranco di Sotto, la scuola di piazza Garibaldi. L’importo stanziato è di 11.200 euro.

A Santa Croce, l’edificio di via Concetto Marchesi. L’importo è di 9.800 euro.

A Calci, l’edificio di via Propositura. L’importo stanziato è di 7mila euro.

Per quanto riguarda Calcinaia, la scuola interessata è nella frazione di Fornacette. La somma stanziata è di 8.400 euro.

A Ponsacco è la scuola “Machiavelli” a essere coinvolta nel provvedimento. Lo stanziamento è di 7mila euro.

A Crespina, nella frazione di Ceppaiano, l’edificio avrà un finanziamento di 1.499 euro per quest’anno e 5.655 per il 2015.

Gli interventi di mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili saranno prioritariamente riferiti a diverse attività.

Verniciatura delle pareti e degli infissi, a smalto o cementite, per la cancellazione di scritte o segni sulle pareti e sugli infissi.

Piccole riparazioni e rifacimento della coloritura degli infissi esterni ed interni, anche con sostituzione dei vetri, al piano terra o comunque raggiungibili dall’interno.

Rimozione, smontaggio e rimontaggio/riallocazione di attrezzature didattiche.

Piccoli interventi all’impianto idrico-sanitario, esclusi i generatori di calore.

Manutenzione delle sistemazioni a verde esterne e degli spazi e delle strutture dedicate alle attività ludico-ricreative e sportive.

Piccola manutenzione e riparazione di attrezzature e arredi scolastici.

I finanziamenti saranno erogati direttamente alle scuole interessate, che provvederanno all’acquisto del servizio attraverso le apposite convenzioni-quadro Consip.

Sono in corso contatti tra gli uffici scolastici regionali e i dirigenti scolastici per stabilire il cronoprogramma e il reale fabbisogno.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Impennata di nuovi contagi dopo il fine settimana nei 6 Comuni del distretto conciario. A San Miniato se ne registrano 17, mentre a Fucecchio 18
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Spettacoli

Attualità