Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:27 METEO:SAN MINIATO18°34°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 17 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Inondazioni a Toronto, la villa di Drake invasa dall'acqua
Inondazioni a Toronto, la villa di Drake invasa dall'acqua

Politica mercoledì 16 ottobre 2019 ore 09:50

"Distretto del Cuoio è avanguardia mondiale"

Andrea Pieroni (Pd)

Così il consigliere regionale pisano del Pd, Andrea Pieroni, commentando la stipula del protocollo Regione-Consorzio conciatori-Rea



SAN MINIATO — "La firma del protocollo d'intesa da 30milioni di euro tra Regione Toscana, Consorzio Conciatori di Ponte a Egola e Rea Impianti è un altro passo avanti per la realizzazione del ciclo di economia circolare all'interno del distretto del Cuoio - queste le parole di Andrea Pieroni, consigliere regionale del Partito democratico -, che diventerà un centro attrattivo a livello internazionale per i Paesi che vogliono esportare il modello del processo di trasformazione dei rifiuti in risorse. Tutto questo nel massimo rispetto dell'ambiente. Aspetti che vengono rafforzati grazie agli accordi con la Regione".

"Su questa base - ha aggiunto Pieroni - si dovrà investire anche sul rafforzamento della sicurezza dei territori a fronte del rischio alluvioni, partendo dagli studi che i Comuni si stanno apprestando a realizzare grazie ad un contributo di 100mila euro della Regione Toscana. Fattori senza dubbio fondamentali per il territorio e per le 500 aziende del Distretto Conciario toscano (da oltre 6mila addetti), che permetteranno lo smaltimento dei rifiuti in maniera più omogenea. Un'opportunità per un comparto che ha un fatturato annuo di 2,4 milioni di euro, di cui solo il 70% rappresentato dall'export".

"Questa importante firma - ha concluso il consigliere Pd - si aggiunge a quella del marzo scorso che come Regione Toscana abbiamo stipulato con Associazione conciatori di Santa Croce. Un protocollo d’intesa, dal valore di oltre 80 milioni di euro, per migliorare il recupero dei rifiuti speciali e assicurarne da subito un corretto smaltimento. Da ricordare poi anche gli accordi del 2017 per la gestione del Centro di telerilevamento delle emissioni nel sistema produttivo del Comprensorio".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le indagini erano scattate nel 2020, durante l'emergenza Covid. Oggi il maxi sequestro da 35 milioni di euro che tocca anche le province di Pisa e Lucca
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca