Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:SAN MINIATO12°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
martedì 31 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Caso Cospito, Donzelli (FdI): «La sinistra sta con lo Stato o con terroristi?». E in Aula scoppia il caos

Attualità lunedì 16 gennaio 2017 ore 16:00

Scuole e manutenzioni al primo posto

Vittorio Gabbanini all'inaugurazione della sede provvisoria del Liceo Marconi alla Scala
Foto di: Matia Luciani

Il sindaco Gabbanini ha raccontato dodici mesi di lavoro, dall'estensione del porta a porta alla promozione del territorio



SAN MINIATO — Gabbanini ha fatto il punto sui dodici mesi appena trascorsi e su quelli in arrivo. L'amministrazione di San Miniato ha sottolineato il lavoro svolto nei servizi, nelle manutenzioni e a livello scolastico.

“Massima attenzione ai servizi – ha esordito il sindaco Vittorio Gabbanini -. Abbiamo cercato di intensificarli e migliorare quelli già esistenti, come aver inserito l’offerta di un kit per nuovi nati, grazie alla collaborazione con l’Azienda speciale farmacie, oppure l’estensione del porta a porta a tutto il territorio anche per quanto riguarda il multimateriale e l’ampliamento dell’orario di apertura della biblioteca di San Miniato Basso”. 

Particolare attenzione è stata riservata alle nuove generazioni. “Abbiamo sperimentato la prima festa per i diciottenni del territorio, cerimonia che intendiamo far diventare una tradizione – ha aggiunto il sindaco -. E poi la scuola con il nuovo look della ‘Don Milani’ e la stipula dell’accordo mensa-cooperativa dei pescatori di Viareggio, a testimonianza di come la qualità sia importante”.

Molte sono state le importanti partite che si sono giocate anche dal punto di vista turistico: “In primis l’hotel Miravalle, una struttura essenziale per il nostro sistema e che siamo ben felici di aver riportato in vita – ha precisato -, poi l’Ostello, un tassello che mancava nel panorama dell’accoglienza e che sta dando ottimi risultati. Senza dimenticare che il nostro Comune è stato scelto come capofila del tavolo regionale ANCI Toscana per la promozione dei prodotti tipici”. 

La promozione del territorio è un altro elemento che nel 2016 ha visto gettare solide basi anche per l’anno che verrà: “Sono stati impressionanti i dati sull’edizione numero 46 della Mostra del tartufo, con 70mila presenze in tre weekend – ha proseguito -, senza contare i quattro maxi pannelli di benvenuto a San Miniato e il patto di amicizia che, grazie a Pinocchio, abbiamo potuto sottoscrivere con il Comune di Pescia, in occasione dei 40 anni del Carnevale di San Miniato Basso”.

Capitolo a parte quello che riguarda gli interventi pubblici: “Da ottobre abbiamo annunciato 6,5 milioni di euro di lavori partiti entro dicembre ed estesi a tutto il territorio – ha spiegato -. Importanti interventi di restauro hanno riguardato gli archi del centro storico, la frana in via Maioli, il vicolo Carbonaio, l’Oratorio del Loretino e alcune aree a verde. I lavori più consistenti al bacino di Roffia, per il quale la Regione Toscana ha stanziato 1,8 milioni di euro”.

Confermati gli appuntamenti tradizionali come la cerimonia per le coppie che festeggiano 50 e 60 anni di matrimonio, il Capodanno in piazza, quest’anno per la prima volta trasferito in piazza Duomo, il tour nelle frazioni per ascoltare le richieste dei cittadini e il premio “San Miniato, la mia Città” giunto ormai alla terza edizione. Mentre tra le novità c’è il cambio al timone del consiglio comunale che ha visto l’inserimento del consigliere Vittorio Gasparri dopo l’elezione di Simone Giglioli a segretario comunale del PD e l’acquisizione del legato testamentario da parte del Comune per arrivare alla costituzione della Fondazione Lotti, che dovrà gestire la Casa Museo. Menzione particolare al mantenimento dell’apertura dell’ufficio postale di Corazzano e all’individuazione della sede provvisoria dove trasferire il Liceo Marconi, “due partite delicate che siamo riusciti a vincere grazie all’aiuto e alla collaborazione tra cittadini ed istituzioni”.

“In quest’anno - ha concluso Gabbanini - siamo riusciti anche a concludere il percorso verso Apea per la riqualificazione dell’area industriale di Romaiano e Pruneta, tassello che va a completare un percorso iniziato anni fa e va a migliorare la qualità del nostro distretto. Da questi risultati ripartiamo per dotare Ponte a Elsa di una nuova scuola primaria, di cui presenteremo il progetto in un’assemblea pubblica il 25 gennaio, alle 21.30, alla Sala 78; oltre a questo il 2017 sarà l’anno in cui vogliamo portare avanti interventi di manutenzione capillare del territorio e incentivare i servizi”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
C'è tempo fino al 10 Febbraio per candidarsi a uno dei progetti del servizio civile universale. Cinque per il Comune di Santa Croce
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca