QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 16° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
sabato 22 febbraio 2020

Attualità lunedì 10 febbraio 2020 ore 10:27

Lezione di legalità con il magistrato antimafia

Studenti del liceo Checchi hanno ascoltato interessati l'intervento di Roberto Pennisi, membro della Procura nazionale antimafia e antiterrorismo



FUCECCHIO — Parlare di costituzione e legalità insieme a Roberto Pennisi, magistrato della Procura Nazionale antimafia e antiterrorismo

E' quello che è accaduto due giorni fa agli studenti e ai docenti del Liceo Scientifico “A. Checchi” che hanno incontrato il magistrato in un dibattito che ha scatenato interesse e curiosità

Insieme a Pennisi, che ha trattato gli aspetti del sistema istituzionale e giurisdizionale deputato ad affrontare i fenomeni criminali, indagandone la natura, il funzionamento e le relazioni per poi riuscire a contrastarlo, è intervenuto anche don Antonio Coluccia, il giovane sacerdote antimafia impegnato in prima linea a Roma per allontanare i giovani dalle organizzazioni mafiose e che, proprio in virtù di questo suo importante impegno della lotta alla mafia, è stato vittima di gravi atti intimidatori che lo costringono a vivere sotto scorta.

L'incontro, al quale hanno preso parte anche il sindaco Alessio Spinelli, la vicesindaco e assessore alle politiche scolastiche Emma Donnini e la preside dell'istituto “A. Checchi” Maria Rita Leone, si inserisce all'interno del più ampio progetto “Educazione alla Costituzione e alla Legalità”, promosso dall’Amministrazione comunale grazie alla collaborazione tra docenti, operatori della cooperativa Sintesi e varie associazioni tra cui ANPI e Comitato per l'attuazione della Costituzione.

“L'incontro di ieri è stato una lezione di educazione civica, ma prima ancora una lezione di vita – ha commentato Spinelli – le parole del procuratore Pennisi sono riuscite ad infondere grande forza e fiducia nelle componenti sane dello stato, che sono la stragrande maggioranza”.

Il progetto “Educazione alla Costituzione e alla Legalità” proseguirà coinvolgendo 19 classi (di cui 2 del liceo scientifico, 3 dell'istituto professionale, 9 della scuola media e 10 delle scuole elementari) in un programma di iniziative che proseguirà fino ad aprile.



Tag

Coronavirus, come è cominciato il contagio a Lodi

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Politica