Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:30 METEO:SAN MINIATO15°25°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 05 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Karima El Marough: «E' stato un incubo, adesso rivoglio la mia vita»

Attualità venerdì 18 dicembre 2015 ore 18:30

ScontRino, altri duemila euro alle scuole

Dopo San Miniato, è toccato agli istituti comprensivi di Montopoli e Castelfranco ricevere gli assegni dei Centri Commerciali Naturali



CASTELFRANCO — Regali in arrivo per le scuole di Montopoli e Castelfranco, grazie agli assegni di 2200 euro consegnati dai Centri Commerciali Naturali grazie al progetto ScontRino a scuola.

Dopo i 5600 messi insieme dai Ccn di San Miniato e già consegnati pochi giorni fa, oggi pomeriggio è stata la volta degli istituti comprensivi Galilei e Da Vinci.

È il risultato dell’iniziativa “ScontRino a scuola” che gli alunni hanno imparato a conoscere in questo mesi grazia a Rino, il robottino dove imbucare gli scontrini degli acquisti fatti nei negozi aderenti. Scontrini che hanno determinato una donazione in denaro che si tradurrà nell’acquisto di materiale didattico.

“Non è stato un progetto per fini commerciali – ha ricordato Domenico Ragone, presidente della rete dei Ccn - ma un’iniziativa per aiutare le scuole e insieme dimostrare che i negozi hanno anche un valore sociale”.

La cifra raccolta è stata così suddivisa: 450 euro a San Romano, 400 a Capanne, 300 a Montopoli, 250 alla scuola di Angelica, 200 a Marti e 600 a Castelfranco.

“Abbiamo cercato di distribuire il contributo anche in base al numero di alunni”, ha spiegato Francesco Battini, presidente del Ccn di Montopoli. “Per le nostre attività – ha aggiunto la presidente del Ccn di Castelfranco Maria Fontanella - è stata anche un’occasione per farsi conoscere; speriamo di poterla ripetere il prossimo anno”.

Un augurio condiviso dalle due dirigenti scolastiche. “La speranza è che sia solo l’inizio di una collaborazione - ha detto Maria Elena Colombai del comprensivo di Castelfranco. “Siamo riconoscenti ai Ccn – ha aggiunto la collega Cristina Amato del Galilei -. Useremo queste risorse per creare piccole biblioteche di plesso e per l’acquisto di materiale destinato ad arricchire l’offerta formativa”.

Soddisfazione anche da parte delle due amministrazioni comunali, “perché questo progetto – ha detto l’assessore di Montopoli Samuele Fiorentini – realizza a pieno lo spirito che sta alla base dei Ccn: riscoprire il valore etico del commercio”. “Un’iniziativa lodevole – a detta degli assessore Giulio Nardinelli e Chiara Bonciolini di Castelfranco – perché il commercio di vicinato e le scuole sono due dei punti sui quali lavorare per il futuro dei nostri centri”.

Un’iniziativa, insomma, che sembra aver centrato più obiettivi in un colpo solo, come sottolineato anche dagli insegnanti e dalle fiduciarie di plesso intervenute all’incontro: Michela Vitaliano (Castelfranco), Gabbriella Pulidori (San Romano), Pasquale Savini, Giuseppina Restivo e Vilma Giannini (Capanne), Michela Gronchi (Angelica) e la vicepreside del Galilei Marina Remorini.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Impennata di nuovi contagi dopo il fine settimana nei 6 Comuni del distretto conciario. A San Miniato se ne registrano 17, mentre a Fucecchio 18
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Spettacoli

Attualità