Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:50 METEO:SAN MINIATO21°36°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 06 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Morabito, chi è l'ambasciatore «nobile» della ‘ndrangheta

Politica venerdì 13 giugno 2014 ore 10:07

Caos Pd, Vivaldi: "Giunta, una scelta sbagliata"

L'ex sindaco di Montopoli contesta duramente la scelta della squadra del primo cittadino. Anche il segretario comunale rassegna le dimissioni



MONTOPOLI — Alessandra Vivaldi, ex sindaco di Montopoli, spiega il motivo delle sue dimissioni dal consiglio direttivo del Pd, decisione maturata dopo la formazione della giunta del primo cittadino neo eletto, Giovanni Capecchi che, invece di passare attraverso il partito, ne ha dato direttamente comunicazione ufficiale. 

"Ritengo la scelta della giunta da parte del sindaco Capecchi inaccetabile come metodo e sbagliata nel merito - spiega Alessandra Vivaldi in una nota - perché in contrasto con il codice etico del partito, che impegna i democratici e le democratiche a rinunciare o astenersi dall’assumere incarichi o decisioni che abbiano una diretta incidenza, specifica e preferenziale, sul patrimonio personale, del proprio nucleo familiare o dei conviventi, ovvero dei parenti o affini in modo da evitare situazioni configurabili in potenziali conflitti di interessi.

Tale situazione è riconducibile ad un unico nome sul quale era già stata esaurita una profonda discussione in fase di costruzione della lista per il consiglio comunale. In quell'occasione la discussione all'interno del direttivo portò al risultato di una lista totalmente condivisa e approvata all'unanimità, anche dal candidato Sindaco (senza quel nome).

La nomina della giunta è prerogativa del Sindaco e nessuno afferma il contrario ma gli organismi di partito hanno un senso se sono coinvolti non solo per l'affissione dei manifesti elettorali o per indicare i rappresentanti di lista. La riproposta di chi esce dalla finestra – per le motivazioni di opportunità suddette - per rientrare dalla porta principale non può che essere letta come un atto di forza da parte del Sindaco appena eletto, visto anche il metodo usato nella comunicazione, ed una conseguente deligittimazione del partito.

Da qui le mie dimissioni, seguite da quelle del segretario del Pd di Montopoli (Dario Bellofatto) e di altri membri presenti all'assemblea del direttivo alla presenza di segretario Francesco Nocchi e di Simone Giglioli. Rispondo ad una cultura di partito-conclude la Vivaldi -  di confronto, anche aspro a volte, ma utile a favorire le scelte ed il rispetto di tutti". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I contagi da Covid tornano sopra quota 100 nel bollettino di oggi, martedì 5 Luglio. Aumenti considerevoli anche nelle Province di Pisa e Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità