QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 15°27° 
Domani 17°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 17 agosto 2018

Attualità lunedì 02 maggio 2016 ore 17:05

Memoria e immaginazione nelle cure di Casa Meacci

Anche chi ha deficit cognitivi ha la possibilità di esprimersi con l’aiuto del Timeslips che verrà spiegato alla casa di riposo



SANTA CROCE SULL'ARNO — Ogni persona ha la sua storia che ha bisogno di essere ascoltata ed accolta. Questa è la vera essenza del “prendersi cura”. 

Ecco perché è importante che questi incontri siano aperti ai cittadini, che l’RSA sia una casa per tutti, non solo per chi ci soggiorna. 

C’è ancora tanto da imparare e da conoscere dalle persone che vivono a “casa Meacci”. Anche chi ha deficit cognitivi ha la possibilità di esprimersi con l’aiuto di questa nuova metodologia, che verrà illustrata sabato 7 Maggio alle 16,00 alla Casa di Riposo Meacci, via Banti 1, Santa Croce sull’Arno. 

Il TimeSlips è un programma di narrazione creativa, elaborato dalla prof. Anne Basting, direttrice del Center on Age and Comunity dell’Università del Wisconsin –Milwaukee, che aiuta le persone affette da demenza ad esprimere la propria creatività attraverso la costruzione di storie, a partire dallo stimolo fornito da un’immagine.

Queste persone, infatti, pur perdendo progressivamente le capacità cognitive, mantengono per un lungo periodo, quelle emotive e creative. 

La metodologia, utilizzata con successo in alcune RSA, verrà presentata all’incontro, con lo scopo di informare, sensibilizzare e coinvolgere direttamente gli ospiti della Casa di Riposo, i familiari, gli operatori ed i cittadini.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca