Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:SAN MINIATO14°25°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 07 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Salvini ai suoi: «Chiederò per la Lega il ministero della famiglia e della natalità»

Attualità mercoledì 10 novembre 2021 ore 10:17

Stop Sepi, tributi e sanzioni tornano in Comune

Il Consiglio comunale di Santa Croce ha approvato la reinternalizzazione del servizio di riscossione. In vista un bando per un nuovo responsabile



SANTA CROCE SULL'ARNO — I tributi e le sanzioni amministrative di cui si occupava Sepi per il Comune di Santa Croce torneranno a breve a essere compito esclusivo degli uffici comunali. Lo ha deciso il Consiglio comunale lunedì scorso, approvando la reinternalizzazione del servizio di riscossione.

A Sepi, società costituita il 3 Dicembre 2004 con l’adesione dei Comuni di Pisa, Montecatini Val di Cecina e Vecchiano, oltre alla Comunità Montana Alta Valle di Cecina e Apes, si aggiunse proprio il Comune di Santa Croce nel 2010 con un’altra delibera del Consiglio comunale. Tre anni fa, alla scadenza dell’affidamento, l’amministrazione ha dovuto decidere se riaffidare o meno la gestione in concessione del servizio a Sepi, ma con una disciplina completamente nuova rispetto al passato, vista l’introduzione del Testo Unico delle Società Partecipate del 2016. Dopo un iter piuttosto complesso, fatto di scambio di richieste e approfondimenti con la società stessa, il Consiglio comunale decise nel Luglio 2020 che vi era sostenibilità e congruità economica del modello di gestione dei tributi e delle altre entrate da parte di Sepi.

In ogni caso, già in quell’occasione l’amministrazione santacrocese precisò che si sarebbe riservata la possibilità di valutare altre modalità di gestione del servizio, in economia o in appalto, affidando comunque a Sepi la gestione dell’attività in concessione fino a Dicembre 2021. La decisione di lunedì, dunque, s’inserisce in questo percorso.

Nelle prossime settimane, l’Ufficio del Personale associato, il responsabile del Servizio finanziario e il comandante della Polizia municipale aggiorneranno il piano dei fabbisogni delle risorse umane e si attiveranno per rimettere in piedi la struttura dedicata alla riscossione dei tributi, delle sanzioni amministrative e dei proventi scolastici. Proprio per questo, verrà bandito un concorso pubblico per un profilo professionale specialistico categoria D “istruttore direttivo tributi”, da inserire in organico.

“Ringrazio Sepi e in particolare tutto il suo personale che si è speso finora per garantire un buon servizio a Santa Croce anche durante questo periodo di distanze e smart working, che non è stato semplice – ha dichiarato la sindaca Giulia Deidda – mi auguro che si riesca presto a riorganizzare il servizio senza che ci siano intoppi o rallentamenti. Per tanti anni abbiamo ritenuto che affidare la gestione a Sepi fosse la scelta migliore, e così è stato. Oggi le condizioni sono cambiate e non abbiamo avuto timore nell'invertire la rotta perché crediamo che amministrare non significhi restare immobili e fermi nelle proprie convinzioni, ma scegliere cosa è meglio per i propri cittadini, di volta in volta”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo aggiornamento sul fronte Coronavirus. Tra ieri e oggi in provincia di Pisa sono state accertate 310 nuove positività, fermi i decessi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità