Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:51 METEO:SAN MINIATO20°33°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Salman Rushdie, il momento dell'accoltellamento a New York

Attualità venerdì 17 giugno 2022 ore 10:15

Nkey, l'Europa in aiuto dell'artigianato

Il team del progetto

Un progetto finanziato con fondi europei per rilanciare il mondo degli artigiani nel Comprensorio grazie agli strumenti informatici e digitali



SANTA CROCE SULL'ARNO — Per salvaguardare la figura dell'artigiano, la società Nkey di Santa Croce, specializzata in servizi informatici, lancia un appello alle aziende del Comprensorio del cuoio per aderire al progetto Erasmus ArITsan.

L'obiettivo dell'iniziativa, finanziata da fondi europei e al quale partecipano 7 Paesi (oltre all'Italia, anche Romania, Regno Unito, Polonia, Portogallo e Spagna), è quello di intervenire sulla precarietà del settore artigiano europeo che sta attraversando una fase critica. 

Per questo, ArITsan mira a promuovere l’alfabetizzazione imprenditoriale e nuovi approcci educativi all’informatica e al digitale pensati appositamente per gli artigiani. Partendo da questi presupposti, Carla Sabatini, una dei soci fondatori di Nkey nonché membro di presidenza Cna Pisa Area Cuoio, ha preso le redini del coordinamento del team italiano individuando un target di artigiani senior che possieda solide competenze artigianali ma non adeguate competenze informatiche.

In questo modo, contando sull’appoggio e il contributo di Cna Pisa e della sua agenzia formativa Copernico, ha promosso la loro partecipazione ad attività educative volte a migliorare le competenze informatiche e digitali, spiegando altresì il potenziale dell’e-commerce. Tra i primi mestieri incontrati, ci sono un maestro d’ascia, uno scultore d’arte sacra, un artigiano di conceria e un riparatore di strumenti vintage.

"Data la ricchezza della tradizione artigiana presente nella nostra zona, mi sono subito state chiare le opportunità di questo progetto, che ci permetterà di lavorare per il territorio portando alla luce le reali difficoltà dei nostri artigiani - ha detto Sabatini - dall’incontro con gli artigiani abbiamo potuto capire le reali mancanze e necessità dei nostri artigiani e da qui ripartiamo con l’obiettivo di salvaguardare e tutelare le loro attività".

"Spesso la debolezza dell’artigiano sta nella difficoltà di proporsi in un mercato in continuo cambiamento, nel far riconoscere il proprio valore e nel passare il proprio sapere - ha concluso Elisa Scardigli, presidente di Zona Area Cuoio - utilizzare il digitale, per trasmettere l’importanza del talento delle proprie mani, può dare un contributo tangibile per salvare le attività artigianali di eccellenza dal rischio di scomparire".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovi decessi si sono registrati nelle ultime 24 ore tra area del capoluogo, Cuoio, Valdera e zona di Volterra. Tutti gli ultimi aggiornamenti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca