QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 19°31° 
Domani 21°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 24 giugno 2019

Attualità sabato 05 gennaio 2019 ore 17:45

Don Cristiani in Burkina Faso pensando a Tacchetto

Luca Tacchetto con la compagna Edith (foto da FB)

Il ragazzo italiano scomparso in Africa nei pensieri del parroco fondatore e anima del Movimento Shalom, che a giorni tornerà in quel paese martoriato



SAN MINIATO — "La scomparsa del giovane italiano avvenuta proprio in questi giorni in Burkina Faso - queste le parole di don Andrea Cristiani -, ci preoccupa ma questo non ci deve impedire di continuare il nostro lavoro, anzi proprio in questi momenti bisogna intensificare il nostro impegno di cooperazione e solidarietà".

Il fondatore del Movimento Shalom martedì tornerà proprio in Burkina Faso, dove il Movimento Shalom ha attivato vari progetti e dove da giorni non si hanno più notizie di un italiano, Luca Tacchetto, e della sua compagna canadese, Edith Blais, che stavanno affrontando un lungo viaggio tra piacere e solidarietà.

"Incontrare la popolazione locale - ha spiegato don Cristiani all'Ansa - visionare i progetti in corso, incontrare le migliaia di bambini e bambine adottate a distanza, verificare l''andamento della nostra Università di Ouagadougou, i panifici, i centri sociali e le case famiglia per bambini orfani e di strada, i presidi sanitari, i pozzi per l'acqua potabile superano tutte le nostre paure". 

"Visto che ora l'Italia e l'Europa respingono i migranti e non li vogliono fare neanche attraccare nei nostri porti - ha aggiunto il direttore della onlus sanminiatese, Luca Gemignani, - ci sembra doveroso che almeno si intensifichi l'aiuto e la cooperazione. Faccio un appello proprio al governo e al ministro Salvini perché si aumentino i fondi per la cooperazione
internazionale (quella vera fatta non con gli Stati corrotti, ma con associazioni serie), per sviluppare e dare lavoro nei Paesi africani. Purtroppo non vedo segnali in tal senso". 

I volontari di Shalom, guidati da don Cristiani, resteranno in Burkina Faso 16 giorni. Durante le due settimane sarà inaugurata la cappella all'interno dell'Università di Ouagadougou, voluta dagli studenti locali e finanziata grazie ai contributi delle diocesi di Pinerolo e San Miniato, della Misericordia di Empoli e di tanti privati cittadini.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Cultura

Cronaca

Cultura