Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:02 METEO:SAN MINIATO13°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
domenica 27 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Intervista con Curcio (Protezione civile): «In Italia censite 625 mila frane, l'evento di Ischia difficile da prevedere»

Attualità venerdì 20 novembre 2015 ore 07:00

La guardia medica si trasferisce

Le critiche di Roberto Ferraro (Ncd) all'amministrazione comunale dopo lo spostamento dal capoluogo a San Miniato Basso del punto Asl 11



SAN MINIATO — "Sembra ormai certo che la guardia medica che per tanti anni ha avuto sede a San Miniato capoluogo verrà trasferita a San Miniato Basso. La decisione sarebbe stata presa dalla ASL 11 per motivi logistici, constatate le perduranti difficoltà di accesso e parcheggio che caratterizzano il centro storico di San Miniato e di cui evidentemente non si intravede una soluzione in tempi ragionevoli". Così Roberto Ferraro, responsabile del Nuovo centro destra (NCD).

"La precaria situazione della viabilità e dei parcheggi che da anni attanaglia San Miniato non desta meraviglia, anche se nel passato esponenti della maggioranza hanno sminuito se non addirittura negato il problema - aggiunge -. L’inizio di gran parte delle difficoltà di cui soffre San Miniato in tema di viabilità e parcheggi ha una data ben precisa, 25 maggio 2005, data nella quale venne sottoscritto il famigerato project financig con il Consorzio Etruria e soci. Proviamo a immaginare come sarebbe oggi San Miniato se fosse stata costruita Via Sasso, strada in parte pagata dal Comune ma non realizzata, proviamo a immaginare la situazione dei parcheggi del capoluogo qualora fosse stato raddoppiato il parcheggio del Cencione, parcheggio in parte pagato dal Comune ma non realizzato".

"Proviamo a immaginare cosa sarebbe potuto accadere se il famoso contratto di project financing non avesse contenuto l’art. 14 nel quale - incredibilmente - il Comune si impegnava ad “adottare un piano della sosta tendente ad eliminare o a ridurre fortemente la possibilità di parcheggio in superficie nel raggio di 300 metri dalla opere affidate in concessione e a non realizzare ulteriore parcheggi o autorimesse nello stesso perimetro per 10 anni” cioè fino al 2015. E’ evidente che l’ingessatura in termini di traffico e parcheggi che oggi la città sta pagando pesantemente in campo commerciale, turistico e dei servizi, non è una casualità ma la conseguenza di scelte sbagliate. La recente decisione della ASL di trasferire la guardia medica in un luogo più accessibile è una diretta conseguenza di tale ingessatura".

"Gli stravaganti contenuti e le clamorose inadempienze del project furono portati ripetutamente a conoscenza dei cittadini dai Consiglieri comunali di centrodestra, come pure fu ampiamente reso di pubblico dominio l’atteggiamento nettamente contrario e ostruzionistico di tutta la sinistra nei confronti dei lavori della Commissione di indagine che aveva come obiettivo quello di verificare i contenuti e l’iter amministrativo del project - aggiunge Roberto Ferraro -. I cittadini quindi furono ampiamente informati del contenuto e dei disastrosi effetti causati dal project financing, un contratto che non era nato sotto un cavolo ma che aveva un padre e una madre".

"Nonostante fosse chiaro a tutti chi erano gli artefici del disastro, i cittadini al momento di decidere a chi affidare la guida del Comune hanno avuto un vuoto di memoria e hanno continuato a premiare il padre e la madre del mostriciattolo che fa fuggire, negozi, servizi e turisti. Cittadini quindi senza memoria oltreché senza parole".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I carabinieri di San Miniato e dell'Ispettorato del lavoro hanno deferito il responsabile di una società che opera sul territorio di competenza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca