QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 10° 
Domani 10°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 27 gennaio 2020

Attualità domenica 28 ottobre 2018 ore 09:24

Parte del Convento della Vergine è della contrada

I gialloblù di Porta Raimonda si sono accordati con la Curia per usufruire di alcuni locali, così da avviare iniziative sociali e trasferirvi la sede



FUCECCHIO — Riaprire il Convento dei Frati e restituirlo alla comunità non sembra più un miracolo. Anche se lo zampino ce l’ha messo un santo, San Teofilo da Corte che nel Convento della Vergine a Fucecchio soggiornò a lungo. Al santo protettore della Contrada Porta Raimonda è dedicata un’iniziativa di cinque giorni, da venerdì fino a martedì prossimo, che ieri mattina è culminata con la firma di un accordo tra la Curia, rappresentata dall’arciprete della Collegiata, Don Andrea Pio Cristiani, e la contrada, rappresentata dalla presidentessa Tonella Cenci

L’impegno sottoscritto prevede che la chiesa ceda alla Contrada Porta Raimonda il diritto di superficie di una parte del convento. Qui la contrada gialloblù sposterà la sua sede e le sue attività. Nella restante parte del convento, che tornerà a disposizione dell’intera comunità fucecchiese, la diocesi intende creare alcuni spazi che avranno un utilizzo sociale. Questo risultato è frutto di un lungo lavoro che ha visto protagonisti l’amministrazione comunale, la diocesi, la contrada, la soprintendenza di Firenze e i frati minori di San Francesco Stimmatizzato. 

Il programma della cinque giorni dedicata a San Teofilo da Corte, che riprende un’antica tradizione che è durata fino al 1930, spazia dalla cultura al sociale fino agli aspetti più prettamente religiosi: tra quest’ultimi anche un convegno sui metodi che hanno portato alla beatificazione di Teofilo con il professor Alexander Di Bartolo.  Inoltre, all’evento la Contrada Porta Raimonda ha legato anche il premio San Teofilo che viene assegnato ai contradaioli più meritevoli. Quest’anno è stato assegnato alla memoria di Carlo Taddei, professore recentemente scomparso e animatore dell’associazione Fucecchio Riscopre. Taddei in passato aveva contribuito al restauro dei 24 affreschi che si trovano all’interno del chiostro del convento. Il premio è stato consegnato alla moglie, Giovanna Bicchi.

Martedì 30 ottobre, a conclusione dell’evento, ci sarà la processione, preceduta dalla santa messa officiata dal Vescovo di San Miniato, Mons. Andrea Migliavacca.



Tag

Meloni: "Fratelli d'Italia vero vincitore delle elezioni"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cultura

Attualità

Attualità

Attualità