Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:SAN MINIATO9°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 02 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ecco il Var che dà ragione al Giappone

Politica martedì 13 dicembre 2016 ore 13:30

"I negozi chiudono per buonismo multietnico"

Casaggì e Fratelli d'Italia criticano il Comune per non aver scongiurato la chiusura di diverse attività commerciali italiana nel centro storico



CASTELFRANCO — "Le chiusure dei negozi italiani sono le allarmanti conseguenze del buonismo multietnico". E' quel che sostengono Casaggì e Fratelli d'Italia che accusano l'amministrazione comunale di non aver scongiurato l'abbassamento delle saracinesche di diverse attività negli ultimi mesi.

"Il centro storico di Castelfranco, come ben si vede e si sa, è divenuto, nel tempo, un quartiere multietnico senza identità e sembra che le solite giunte comunali di centrosinistra abbiano sempre il piacere di distruggere quello che per decenni è stato costruito con sacrificio e passione, soprattutto se questo sacrificio e questa passione sono stati messi dai nostri connazionali - criticano i partiti di centrodestra -. Quello che si fa, ovunque, non solo in questo specifico caso, è mettere qualche cerotto in qua e la sperando che dal nulla queste situazioni si risolvano. Ma non è così. E finché si penserà sempre e solo agli immigrati e a come accettare e rispettare la loro cultura e la loro identità, senza difendere la nostra (che è millenaria), la situazione delle città, dei paesi, dei borghi, dei centri storici, andrà verso il baratro e diventeremo il nulla".

"La società multietnica - attaccano da Casaggì e Fratelli d'Italia - porta anche a questo genere di sostituzioni, che non solo solo etniche ma anche economiche e del tessuto sociale. Dobbiamo tornare a proteggere e tutelare i nostri negozi, le nostre piccole imprese e le piccole attività, che sono la linfa vitale di una Nazione. In un mondo barbarizzato dal libero mercato, dal neocapitalismo e dalla concorrenza sleale occorre più che mai tornare all'Identità".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il cittadino fucecchiese della contrada Porta Raimonda è scomparso a 56 anni nella sua casa di Tirrenia dove viveva da qualche tempo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Attualità