Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:50 METEO:SAN MINIATO21°36°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 06 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Morabito, chi è l'ambasciatore «nobile» della ‘ndrangheta

Attualità venerdì 03 luglio 2015 ore 10:30

Benessere del Padule, Consorzio al lavoro

La manutenzione ha lo scopo di migliorare il deflusso delle acque e riqualificare alcune zone. Il sindaco Spinelli: “Un intervento importante"



FUCECCHIO — Le ruspe e gli operai incaricati dal Consorzio 4 Basso Valdarno sono all’opera per realizzare una serie di interventi di manutenzione straordinaria che hanno lo scopo di migliorare il deflusso delle acque e riqualificare alcune zone del Padule di Fucecchio.

Si tratta di un intervento propeduetico a una successiva azione che verrà messa in campo nel mese di agosto e che fa parte di quel progetto complessivo di depurazione delle acque, il cosiddetto “progetto Tubone”, che intende collegare gli scarichi civili di 42 comuni di Valdinievole, Valdarno e Valdera ai depuratori di Santa Croce sull’Arno e San Romano (i due impianti che trattano le acque delle concerie) dismettendo così un grandissimo numero di microdeperutatori.

“I lavori di questi giorni - spiega il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli – sono partiti in anticipo rispetto al previsto grazie alla sinergia tra enti e associazioni. Il Consorzio 4 Basso Valdarno ha risposto con celerità e responsabilità alle sollecitazioni di chi vive quotidianamente l’area umida del Padule anticipando gli interventi rispetto alle date previste inizialmente. E’ l’ennesima dimostrazione che quando c’è sinergia, quando i soggetti in campo si parlano e si ascoltano, si può arrivare a risultati importanti in tempi rapidi”.

E l’intervento attuamente in corso di svolgimento è senza dubbio di grande importanza. Intanto perché si svolge in punti nevralgici come il Canale del Capannone dove confluisce il torrente Pescia di Collodi. Qui le ruspe stanno rimuovendo i detriti accumulati col tempo per dar modo alle acque di defluire più correttamente senza deviare il corso del canale ed inquinare i chiari del Padule. Contemporaneamente sono in corso altri due importanti interventi come la ricavatura dei fossi e la rimozione di tutte quelle piante cadute in occasione degli eventi atmosferici più intensi ed eccezionali che si sono registrati nello scorso inverno. A questi interventi seguirà poi il rifacimento degli argini della Riserva Naturale delle Morette.

“Si tratta di un intervento molto importante – conclude il sindaco Spinelli – che una volta ultimato consentirà di migliorare l’habitat per la fauna del Padule e di scongiurare i rischi idraulici in caso di piogge intense, anche nei mesi futuri. Per questi motivi è stata una scelta quanto mai opportuna quella di anticipare i lavori rispetto alla tabella di marcia del progetto complessivo che invece ha bisogno di tempi e procedure più complesse”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I contagi da Covid tornano sopra quota 100 nel bollettino di oggi, martedì 5 Luglio. Aumenti considerevoli anche nelle Province di Pisa e Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità