Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:46 METEO:SAN MINIATO10°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 28 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
La moglie di Soumahoro non risponde alle domande: il video di 'Non è l'Arena'

Cronaca giovedì 03 aprile 2014 ore 11:46

Zavanella: "Edilizia privata ferma, non c'è accesso al credito"

Zavanella

Manifestazione Cna spiegata dal presidente provinciale: "Chiusa un'impresa su 10, fatturato dimezzato. Ribasso d'asta favorisce le imprese mafiose"



PISA — “Dopo la grande crisi del '29, l'economia ripartì dall'edilizia pubblica. Qui si fa di tutto per far morire gli imprenditori”.

Lo sostiene il presidente Cna della provincia di Pisa Andrea Zavanella che aggiunge: “Siamo a Pisa a protestare contro la burocrazia che ci strangola quotidianamente e che ha determinato la chiusura nella provincia del 10 per cento delle imprese. Complessivamente si è perso il 50 per cento del fatturato in tre anni. Qui si sta facendo di tutto per resistere. Lo dimostra il fatto che l'indotto ha perso solo il 15 per cento degli addetti. Gli stipendi, gli imprenditori li pagano con i loro risparmi. Noi chiediamo da anni un piano di interventi per far ripartire il settore”.

Eccola, poi, la sintesi della situazione attuale secondo Zavanella: “Abbiamo l'edilizia privata ferma perché non c'è l'accesso al credito. C'è una quantità immane di appartamenti invenduti perché le banche non concedono prestiti. Sul fronte della burocrazia ci viene chiesto di pagare entro 30 giorni i fornitori, ma gli enti ci mettono mesi a rilasciare un Durc. Non solo sono aumentate le tasse nazionali, ma anche quelle locali: le nostre imprese pagano due volte la tariffa sui rifiuti. Prima quella dei rifiuti straordinari e poi quella ordinaria. Siamo a Pisa per dire no alla burocrazia, per chiedere maggior accesso al credito e per dire agli enti che non si può continuare a fare le gare con il global service e il ribasso d'asta che favorisce solo i grandi gruppi e le imprese mafiose”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dal bollettino regionale i dati aggiornati alle ultime 24 ore. In Toscana sono state accertate oltre 1500 nuove positività
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità