QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 14°28° 
Domani 15°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
sabato 22 settembre 2018

Cultura mercoledì 01 marzo 2017 ore 11:18

Noi e il Mediterraneo

Ciclo di incontri a Santa Croce per discutere delle instabilità nel bacino del Mediterraneo. Appuntamento venerdì 2 marzo



SANTA CROCE — Prosegue il ciclo di conferenze dal titolo “Il Mediterraneo e le sue instabilità” con il secondo appuntamento che avrà luogo presso il Teatro Comunale "G. Verdi" il prossimo 2 marzo alle ore 21,15 ed avrà come tema "Il ruolo delle religioni", un argomento che sarà dibattuto da due figure fondamentali come quella del Vescovo di San Miniato, Mons. Andrea Migliavacca, e dell'Imam di Firenze, Izzedin Elzir. Modererà l'incontro il Prof. Pierluigi Consorti, insegnante di Diritto Ecclesiastico e Canonico all'Università degli Studi di Pisa.

Nella nostra storia le due più grandi religioni monoteiste sono state spesso motivo di incontro ma anche di scontro. Nella nostra realtà nazionale e locale gli esempi di buona convivenza sono all'ordine del giorno, ma al di là delle semplificazioni, assieme ai nostri relatori affronteremo le criticità che possono nascere in assenza di un costante dialogo.

Lo scopo degli incontri organizzati è appunto quello di attivare processi di confronto e mediazione dei conflitti per raggiungere una maggiore inclusione sociale nel nostro territorio; trattandosi di temi complessi e molto specifici, abbiamo anche stavolta chiesto il contributo di esperti in materia e coinvolto le guide religiose afferenti alle parti protagoniste di queste dinamiche; con il loro aiuto analizzeremo e affronteremo approfonditamente l'argomento.

Il primo incontro, che si è rivelato estremamente formativo ed interessante è stato quello del 16 febbraio dal titolo “L’Italia e il Mediterraneo: una analisi geopolitica”; con i relatori il Prof. Luciano Bozzo e Vincenzo Camporini ed il moderatore, Mauro Giani, abbiamo affrontato il tema delle trasformazioni geopolitiche che hanno interessato il bacino del Mediterraneo negli ultimi anni e i mutamenti sociali e politici di carattere nazionale ed internazionale da queste scaturite. La risposta del pubblico in termini di attenzione e partecipazione è stata davvero positiva ed ha costituito una conferma convincente per il proseguo dell'iniziativa.

Il terzo ed ultimo incontro si terrà giovedì 16 Marzo alle ore 21,15 nella sala del Consiglio Comunale e avrà come titolo “L’Italia e il Mediterraneo: modelli di integrazione e seconde generazioni”. La Professoressa Ivana Acocella, Docente di Sociologia dell'Università degli Studi di Firenze e le ricercatrici Katia Cigliuti e Stella Milani affronteranno il tema della immigrazione degli anni ’90 e gli elementi che la distinguono da quella degli ultimi anni. Verranno esaminati il modello toscano di integrazione e la inusuale situazione in cui si trovano i ragazzi di seconda generazione. Presenterà l'Assessore alle Politiche ed Istituzioni Culturali Mariangela Bucci e trarrà le conclusioni l'Assessore alla Coesione Sociale Carla Zucchi.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Imprese & Professioni

Imprese & Professioni