comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:50 METEO:SAN MINIATO10°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
giovedì 03 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Covid, Conte: «Da subito attivo il piano ‘Italia cashless' per gli acquisti con carte, ma non online»

Attualità mercoledì 18 novembre 2020 ore 11:35

"Nei supermercati continuano a vendere vestiti"

La denuncia arriva dal Centro commerciale naturale di San Miniato Basso. Il presidente Speranza: "Le regole valgano per tutti allo stesso modo"



SAN MINIATO — Non ci stanno i commercianti del Ccn San Miniato Basso: "Se le condizioni devono essere uguali per tutti in zona rossa, perché - domandano dal Centro commerciale naturale - alcuni negozi e supermercati possono vendere merce non consentita dalle istruzioni del Dpcm del 3 novembre 2020?"

"Dopo alcune segnalazioni gli stessi esercenti hanno voluto testare con i loro occhi - raccontano dal Ccn -. Nella frazione sono presenti diversi supermercati e alcuni market dedicati alla vendita di molte categorie di oggetti. Pure troppe, calcolando che i negozi di abbigliamento di zona sono chiusi a causa del rischio contagio. La verifica è arrivata fino in fondo, andando fino all'acquisto, che non dovrebbe essere consentito secondo l'associazione e secondo le normative del governo".

Pierfrancesco Speranza

"Siamo sconcertati - ha commentato il presidente Pierfranco Speranza - come commercianti visto che anche stavolta ci è stato chiesto un ulteriore sforzo da parte del governo ma non tutti sono disposti ad accettarlo. Già da tempo soffriamo la concorrenza della grande distribuzione, per non parlare dell'e-commerce".

"Questa volta - ha aggiunto - siamo scesi in campo e siamo riusciti pure ad acquistare vestiti, scarpe, articoli da merceria. Chiediamo alla Regione Toscana che vengano rispettati gli accordi e che siano chiuse le corsie dedicate al vestiario e agli oggetti non consentiti dal Dpcm del 3 novembre. Le regole devono valere per tutti allo stesso modo, specialmente in questo periodo di sofferenza per il mondo del commercio".



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca