Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:SAN MINIATO10°21°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
giovedì 28 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Casellati contro Santangelo (M5S): «Lei è un grande maleducato, io l'ammonisco

Attualità venerdì 17 luglio 2015 ore 16:50

Premio Sportilia all'ex calciatore Romano Fogli

La consegna del riconoscimento a Santa Sofia di Romagna. Dalle prime partite coi ragazzi del Torino fino alla Nazionale passando per Bologna e Milan



SANTA MARIA A MONTE — Importante riconoscimento per Romano Fogli, ex giocatore di Torino, Bologna, Milan, Catania e della Nazionale.

Sabato 18 luglio verranno consegnati gli annuali riconoscimenti del Premio “SPORTILIA” a Santa Sofia di Romagna, premiazione nazionale per chi ha fatto dello sport una professione ma soprattutto una ragione di vita. Saranno assegnati riconoscimenti a discipline e a professioni che richiedono sacrificio, una giusta morale e coraggio come quello che verrà consegnato all’ ex calciatore ed attuale allenatore Romano Fogli.

La storia di Romano inizia da Santa Maria a Monte, dove partì per fare un provino al Torino e in un quarto d’ ora di partitella convince i responsabili della società granata sul piano tecnico anche se non su quello fisico , ma saranno pienamente convinti dal suo gol nella Nazionale Juniores di Meazza. Dopo l’esordio granata viene fatto giocare accanto a campioni affermati guadagnandosi sempre di più la stima degli addetti ai lavori. Vince uno scudetto al Bologna in cui milita da titolare indiscusso, trascorre stagioni gloriose nel Milan di Lodetti e Rivera , riceve la chiamata in Nazionale per i Mondiali del ’66 e conclude la sua carriera a 37 anni nel Catania.

Un campione che ha continuato ad avere successo anche come allenatore : nelle giovanili del Bologna ha tirato su calciatori come Mancini , nella Fiorentina di Gabriel Batistuta diventa il secondo di Trapattoni , sancisce l’ esordio in serie B della Reggiana e conquista il primo posto ai campionati europei con la Nazionale Under 21 di Gentile. Oggi l’ex calciatore è responsabile della scuola calcio di Santa Maria a Monte, dove cerca di insegnare la tecnica ma anche dove trasmette ai bambini e alle loro famiglie i veri valori dello sport , il divertimento e il rispetto per i compagni.

Mi congratulo per il prestigioso premio assegnato a Romano – afferma il sindaco Ilaria Parrella –. Oltre che una grande professionista sportivo è un grande esempio di lealtà e di modestia. Romano è un testimone e cantore di un calcio che fu e per certi aspetti diversissimo da quello di oggi: un calcio dalle gerarchie diverse , dalle partite in differita e condito dalla fantasia della gente. Con qualche scandalo e alcune polemiche anche allora, ma in ultima analisi più genuino e più vero. Concludo porgendo nuovamente le mie congratulazioni, ricordando ai giovani sportivi di cogliere i valori sportivi ed umani di Romano come l’indomita passione per il gioco del calcio, la sua grande umiltà e modestia”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La sindaca Deidda ha fatto il punto sui numeri, che segnalano un incremento nelle quarantene. Raccomandazioni alla prudenza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità