Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:40 METEO:SAN MINIATO8°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Attualità martedì 09 giugno 2015 ore 18:20

"Non vogliamo i profughi nel nostro territorio"

Questione immigrati. Intervento di Monica Ghiribelli e Antonella Fontana (Iniziativa di Base) che criticano le scelte dell'amministrazione Toti



CASTELFRANCO DI SOTTO — “Dobbiamo dare atto al sindaco e agli amministratori di Castelfranco di Sotto che il riserbo e la discrezione sono le loro doti migliori. Da anni ci hanno abituato a non sbandierare le decisioni che andranno a incidere sulla vita (e sulla salute) dei cittadini (vi ricordate il pirogassificatore?) per metterci, poi, davanti al fatto ormai compiuto”.

Monica Ghiribelli e Antonella Fontana (Iniziativa di Base Castelfranco di Sotto) intervengono con una nota sulla questione immigrati e dicono “No ai profughi sul territorio comunale”.

“Nuovamente, sotto silenzio, il nostro sindaco ha pensato bene – si sottolinea - di chinare il capo e accogliere sei profughi nel nostro comune, in completo spregio a quanto ebbe a sostenere nel consiglio comunale del 22 aprile scorso, dove affermò che una eventuale accoglienza di profughi avrebbe dovuto avvenire secondo il famigerato modello toscano, ossia in piccoli gruppi sparsi nel comprensorio (che, a suo dire, avrebbe dovuto accoglierne complessivamente dieci) evitando concentrazioni difficilmente gestibili. In tale sede, poi, ebbe anche l’ardire di dichiarare che i comuni non dovevano subire le scelte delle prefetture ma esserne compartecipi. Quella sera qualcuno probabilmente andò a letto tranquillo e sollevato: per una volta il sindaco pareva veramente intenzionato a tutelare i propri cittadini”.

“È passato poco più di un mese ed ecco che il nostro sindaco mantiene puntualmente gli impegni presi - aggiungono Monica Ghiribelli e Antonella Fontana (Iniziativa di Base Castelfranco di Sotto) -: in quel centro storico che neppure con una serata in maschera sono riusciti a risollevare, un immobile di proprietà della Asl11 verrà destinato ad accogliere ben sei profughi. Numero apparentemente irrisorio e non destinato a sconvolgere particolarmente l’equilibrio demografico di un paese di quasi 15mila abitanti, se non fosse per il fatto che al nostro caro sindaco sfugge che il centro storico è abitato per la maggior parte proprio da extracomunitari, la cui volontà di integrazione è sotto gli occhi di tutti”.

“Sarà per dare il benvenuto a questi nuovi ospiti che pare ormai prossima anche l’apertura di una macelleria islamica proprio in centro, davanti a un negozio di alimentari etnico e accanto a un money transfer (esercizi tutti gestiti da extracomunitari)? Visto che il sindaco rasserenò la popolazione dicendo che il problema dei profughi sarebbe stato affrontato a livello comprensoriale e non del singolo comune e che, comunque, a livello comprensoriale era stata data la disponibilità ad accogliere complessivamente dieci profughi, allora sarà il caso che si ripassi un attimo le addizioni a due cifre, visto che se si sommano i sei profughi in arrivo nel nostro comune ai 20 già ospitati a San Miniato, si ottiene un totale che, in soli due comuni, è già il doppio di quanto preventivato. Speriamo che, preso coscienza delle sue lacune in matematica, il nostro primo cittadino dedichi il periodo estivo al recupero di questa materia, perché se a settembre sbagliasse nuovamente a fare i conti, si troverebbe a dover imparare a tempo di record a dover fare anche le addizioni a tre cifre. Ma soprattutto speriamo che i castelfranchesi in questi giorni non siano troppo impegnati a commentare lo spettacolo indegno della rissa al Palio dei Barchini, per accorgersi che l'amministrazione, in nome di uno scellerato buonismo, sta, di fatto, distruggendo il cuore del nostro Comune”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Confcommercio si fa portavoce delle richieste dei commercianti: "Dalle 19 i clienti evitano il centro per paura delle multe”
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità