Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:SAN MINIATO9°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 29 novembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Firenze, assalti con esplosivo agli sportelli bancomat: ecco come agivano

Attualità lunedì 13 luglio 2015 ore 16:17

Impianti sportivi, il Pd spara a zero sulla giunta

Dice il capogruppo Antonio Torrini: "Nei bandi per l’assegnazione della gestione, il Comune rimescola le carte col risultato di tagliare i fondi"



SANTA MARIA A MONTE — "Gli impianti sportivi sono necessari per la salute e il benessere di tutti ma la loro gestione ha un costo. E il Comune non vuole più farsene carico. Con buona pace di tutti quanti praticano attività sportive". Così Antonio Torrini, capogruppo del Pd e candidato sindaco alle passate elezioni.

"Nei mesi scorsi l’amministrazione comunale ha tentato di scaricare gran parte del suo onere con la pubblicazione del nuovo bando per l’assegnazione degli impianti, cercando di ingolosire le associazioni aumentando il contributo a loro favore e abbassando l’onere dell’affitto richiesto - sottolinea -. Peccato però che a fronte di questo nel bando abbia imposto in carico al gestore le bollette, finora pagate del Comune, che pesano tra 40 e 45mila euro. Fatti due conti, alle associazioni, per coprire i costi di gestione degli impianti (custodi, attrezzature, ecc) sarebbero rimasti appena 15mila euro. Il boccone era così manifestamente avvelenato che le associazioni si sono ben guardate dal toccarlo e ben due bandi sono andati deserti".

Secondo l'esponente del Pd, "carta vince carta perde, il trucco c'è ma non si vede e l’amministrazione Parrella ha subito rilasciato un nuovo bando accettando di farsi carico di parte (non di tutti, beninteso...) dei costi di energia elettrica ma abbassando di una cifra più o meno analoga il contributo erogato ai gestori. Aggiungendo e togliendo una stessa cifra il risultato non cambia, si insegna a scuola e quelli dell’amministrazione Parrella devono essere stati studenti particolarmente attenti perché lo hanno applicato alla perfezione: ovvio però che anche stavolta le associazioni, che non hanno l’anello al naso, non abbiano partecipato".

"Bando deserto ancora una volta, dunque? Colpo di scena, stavolta pare che si sia presentato finalmente qualcuno - rincara la dose Torrini -. Curiosi di sapere chi fosse tanto bravo da proporsi per gestire gli impianti pur con un budget tagliato per due terzi, e soprattutto per sapere come intendesse riuscirci, all’apertura (pubblica) delle buste si sono presentati cinque spettatori molto interessati: Carlo Zevola (presidente del consorzio che attualmente gestisce gli impianti), Marcello Luschi (vicepresidente Futura F.C.), Simone Pistolesi e Alessandro Zanobini (Polisportiva La Perla) e Marco Lazzerini, consigliere comunale di opposizione, hanno potuto solo presentarsi, però, perché le buste sono state aperte ma dietro una porta tenuta rigorosamente ben chiusa e con gli spettatori fuori".

"Alla faccia della trasparenza invocata da questa amministrazione in campagna elettorale", sottolinea infine Antonio Torrini, capogruppo Pd.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il sinistro si è verificato in direzione mare. La persona ferita è stata trasportata in ospedale. Importanti le ripercussioni sul traffico
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità