Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:SAN MINIATO11°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 19 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Enrico Letta arriva a casa di Giuseppe Conte

Attualità martedì 05 novembre 2019 ore 13:00

La festa del 4 Novembre anche a Galleno

Cerimonia questa mattina di fronte al Monumento ai Caduti in Piazza della Chiesa con un nuovo coinvolgimento degli studenti



FUCECCHIO — Secondo appuntamento con le cerimonie per la Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate. Dopo quella di ieri a Fucecchio, questa mattina l’amministrazione comunale ha celebrato la ricorrenza nella frazione di Galleno insieme ai cittadini, alle associazioni (c’erano l’Anmil, l’Auser e l’Associazione Nazionale Carabinieri) e alle scuole. In particolare erano presenti gli insegnanti e gli alunni delle scuola primaria “Collodi” di Querce e delle scuola primaria “1° Maggio” di Galleno.

La commemorazione, alla presenza del sindaco Alessio Spinelli, dell’assessore Daniele Cei e del consigliere comunale Francesco Bonfantoni, si è tenuta in parte nei locali della chiesa e in parte nella piazza dove si trova il monumento con il quale Galleno celebra i caduti della Grande Guerra (1915-1918). Una cerimonia festosa grazie alle bandierine tricolore dei ragazzi ma anche molto toccante: il sindaco ha ricordato il costante impegno delle forze armate e il sacrificio dei caduti per la patria, leggendo tutti i nomi di quei giovani soldati riportati sul monumento, mentre gli studenti hanno contribuito con alcune belle letture, prima della benedizione e dell’intervento di Don Udoji.

“Il nostro impegno – ha spiegato il sindaco – non è quello di fare una commemorazione fine a se stessa. Noi vogliamo coinvolgere i giovani nella conoscenza della storia per far in modo che si abbia memoria di ciò che è avvenuto in passato e si capisca a fondo il valore della pace e della nostra Patria, intesa non tanto come un entità territoriale ma come la terra dei nostri padri. E’ fondamentale che i giovani comprendano che tutti dobbiamo fare qualcosa per preservare ciò che ci è stato garantito dalle persone che hanno combattuto, e spesso sono morte, per tutto questo”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tornano a salire i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Ecco il dettaglio dei Comuni del Comprensorio. In Toscana sono 14.799 i contagi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca