Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:30 METEO:SAN MINIATO15°25°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 05 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Karima El Marough: «E' stato un incubo, adesso rivoglio la mia vita»

Attualità lunedì 04 novembre 2019 ore 12:00

Il 4 Novembre non è una festa per vecchi

Nel ricordare e commemorare la vittoria della Prima guerra mondiale e il sacrificio dei Caduti, il Comune ha voluto coinvolgere gli studenti



FUCECCHIO — "Trasmettere ai giovani i valori della memoria e dell’unità nazionale ma anche del sacrificio di coloro che si sono battuti per la libertà". E’ il messaggio che questa mattina l’amministrazione comunale, con il sindaco Alessio Spinelli, ha voluto rivolgere ai tanti studenti presenti in occasione della prima delle due commemorazioni per la Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate.

“Abbiamo ritenuto molto importante – spiega il sindaco – coinvolgere i ragazzi in questa cerimonia. Quella odierna è una ricorrenza che celebra le nostre forze armate e il sacrificio di tanti giovani che persero al vita durante la prima guerra mondiale. E’ fondamentale ricordare ai più giovani questi momenti così significativi della nostra storia. Momenti che portarono al compimento dell’Unità d’Italia, con l’annessione di Trento e Trieste, ma che dimostrarono come la guerra e i nazionalismi non fossero la soluzione ai problemi. Anzi furono la causa di un inasprimento delle tensioni, tanto 21 anni dopo si arrivò ad un’altra guerra su scala mondiale”-

La cerimonia si è tenuta in piazza XX Settembre presso il Monumento ai Caduti insieme ai Carabinieri della stazione di Fucecchio guidati dal maresciallo Pietro Pirina, alla Polizia Municipale, all’Associazione Nazionale Carabinieri, all’Auser, all’Anmil, agli assessori Daniele Cei e Emiliano Lazzeretti e al consigliere comunale Sabrina Ramello e ha visto una grande partecipazione da parte degli studenti con le classi quinte della scuola primaria Giosuè Carducci e la classe terza E della scuola media Montanelli Petrarca, insieme ai rispettivi insegnanti.

Le celebrazioni proseguiranno domani alle 10,15 in piazza della Chiesa a Galleno dove, oltre alla autorità, saranno nuovamente presenti gli studenti: in particolare quelli delle scuola primaria Collodi di Querce e delle scuola primaria 1° Maggio di Galleno.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Impennata di nuovi contagi dopo il fine settimana nei 6 Comuni del distretto conciario. A San Miniato se ne registrano 17, mentre a Fucecchio 18
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Spettacoli

Attualità