Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:15 METEO:SAN MINIATO9°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 21 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Russia, le immagini delle nuove esercitazioni militari con i missili Kalibr

Attualità mercoledì 05 agosto 2015 ore 10:45

In aumento gli accessi al pronto soccorso

Soltanto nel periodo che va dal 1° al 26 luglio scorso, al San Giuseppe, si sono registrati 4.967 utenti: 4.505 nello stesso periodo del 2014



EMPOLI — Sono in aumento gli accessi al pronto soccorso dell'ospedale San Giuseppe rispetto all’anno precedente. 

Dal primo gennaio al 26 luglio 2015 sono stati n. 38.777
contro i 37.314 del 2014.

Gli accessi medi giornalieri sono stati 192 nel 2015 contro i 184 del 2014. Soltanto nel periodo che va dal primo al 26 luglio 2015 sono stati 4.967, mentre nello stesso periodo del 2014 n. 4.505.

Le proiezioni per l’anno 2015 prevedono circa 5mila pazienti in più rispetto al 2014 per un totale complessivo di oltre 70mila accessi.

L’incremento di accessi al pronto soccorso, suddivisi per fascia di età fa emergere che l' aumento più consistente colpisce le fasce di età sotto i 14 anni e sopra i 79 anni.

Le cause che nel mese di luglio hanno determinato un’aumentata necessità di ricorrere alle cure del pronto soccorso sono, per la fascia sopra i 79 anni, legate prevalentemente a patologie croniche scompensate su cui può aver influito anche il caldo eccessivo delle ultime settimane. Si sono registrati anche accessi al pronto soccorso per disidratazione; mentre relativamente alla fascia di età dei più piccoli hanno inciso soprattutto patologie gastrointestinali su base infettiva.

L'équipe sanitaria che lavora nel pronto soccorso ha risposto in maniera ottimale all'aumento degli accessi, contenendo le attese dei vari codici triage nei tempi stabiliti e cercando di ridurre al minimo il disagio. Infatti, all' interno del PS oltre al personale sanitario è presente il personale del servizio civile che si adopera nella sala di attesa del PS per dare indicazioni agli utenti e collaborare con il personale sanitario. Inoltre, si è teso a migliorare il confort anche grazie al progetto “codice gelato” che ogni giorno viene distribuito alle persone in attesa (soprattutto a quelle che rientrano in codici a bassa priorità).

Anche i 5 punti di primo soccorso (PPS) distribuiti sul territorio (a Castelfiorentino, Certaldo, Empoli, Fucecchio, San Miniato) registrano un sensibile incremento di accessi soprattutto per patologie lievi. E' utile ricordare che i PPS svolgono soltanto assistenza per codici minori e non sono dotati di diagnostica. E’ possibile rivolgersi al personale del PPS, per esempio, in caso di punture di insetti eritemi, patologie otologiche, infezioni alle vie respiratorie, dolore odontostomatologico etc…

“Il pronto soccorso va utilizzato con appropriatezza, cosa che non sempre viene osservata, determinando un importante congestione che compromette la presa in carico dei codici a media e a elevata gravità – ha sottolineato Rosario Spina, direttore del dipartimento emergenza urgenza dell’Asl 11 - Il pronto soccorso deve essere utilizzato per le patologie acute e gravi, in alternativa è opportuno fare riferimento ai pediatri di famiglia e al medico di medicina generale, che peraltro ha una linea diretta telefonica dedicata con un medico del PS al quale può rivolgersi per eventuali consulti”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il dettaglio Comune per Comune sulle positività registrate nelle ultime 24 ore. Tra ieri e oggi, in Toscana sono 13.720 i nuovi casi Covid
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità