Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:05 METEO:SAN MINIATO10°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 30 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ischia, le case in bilico e la distruzione provocata dalla frana: il video dal drone

Cronaca giovedì 06 febbraio 2014 ore 18:30

Coldiretti Pisa: tutor a sostegno di aspiranti imprenditori agricoli

Un nuovo progetto a favore dei giovani toscani che vogliono aprire un impresa agricola. Tutte le informazioni sono già disponibili sul portale di Giovani Impresa Coldiretti



PROVINCIA — Arrivano i tutors di Coldiretti per gli aspiranti imprenditori agricoli e per tutti coloro che vogliono, e soprattutto sognano, di aprire un’impresa agricola ma non sanno come fare o hanno bisogno solo di qualche incentivo e motivazione per iniziare.

Complice le difficoltà occupazionali e di collocamento professionale, ma anche spinti da un desiderio di cambiare stile di vita radicalmente, il 38% dei giovani toscani oggi preferirebbe gestire un agriturismo piuttosto che lavorare con una multinazionale (28%) o fare l’impiegato in banca (26%). Addirittura 3 giovani su 4 di chi un lavoro ce l’ha vorrebbero cambiarlo perché insoddisfatti. Nella nostra regione l’8,5% delle imprese agricole – non poche quindi - è gestito da un imprenditore under 40 mentre 25% lavora in un’azienda agricola come coadiuvante di un familiare. Di queste – spiega Coldiretti Pisa- circa il 70% opera in attività multifunzionali: dall'agriturismo alle fattorie didattiche, dalla vendita diretta dei prodotti tipici e del vino alla trasformazione aziendale del latte in formaggio, dell'uva in vino, delle olive in olio, ma anche pane, birra, salumi, gelati e addirittura cosmetici.

Dentro i numeri ci sta la verità: nella nostra regione, e così nella Provincia di Pisa, il trend generazionale sta cambiando. I giovani che scommettono tutto sull’agricoltura non mancano ma molti sono quelli da “convincere” che è la strada giusta. Due i tutors “ufficiali” che Coldiretti Pisa (info su www.pisa.coldiretti.it) per tutto il territorio, ha messo a disposizione per rispondere ad ogni dubbio, guidare ed offrire spunti e consigli per una corretta gestione dell’azienda o semplicemente per evitare errori per chi è intenzionato ad aprirne una nuova di zecca. Sono: Iacopo Galliani, Delegato Provinciale Giovani Impresa Coldiretti ed imprenditore agricolo di San Miniato che si è già guadagnato la “ribalta” nazionale per il suo allevamento di chiocciole e come esempio di agricoltura sociale, e Michela Costagli, funzionaria e segretaria del Movimento.

“Siamo già a disposizione di tutti gli interessati – annuncia Galliani, – per offrire la nostra esperienza, la praticità di tutti i giorni ma senza dimenticarci di ricordare, a chi sta pensando di aprire un’azienda agricola o di provarci, che non sarà facile, ma che non bisogna scoraggiarsi o perdersi d’animo. Si investe prima di tutto su se stessi: l’entusiasmo è un elemento decisivo per raggiungere i propri obiettivi”. Per trovare i tutors basta andare sul nuovo portale social di “Giovani Impresa Coldiretti” (http://giovanimpresa.coldiretti.it/), cliccare sulla sezione “Consulenza”, selezionare la provincia-territorio di interesse, in questo caso la Provincia di Pisa, e scrivere al tutor di riferimento da cui si possono già conoscere alcune informazioni di carattere operativo, e non solo. “Anche questo – spiega Galliani – è un modo per costruire un rapporto diretto già al primo impatto”.

Il progetto dei “Tutors di Coldiretti” va di pari passo con l’attivazione del nuovo portale dedicato e pensato per dialogare con tutti i giovani agricoltori che imprenditori lo sono già, e per chi lo vuole diventare. Un canale esclusivo dove condividere esperienze e raccontare attraverso le storie, i colori, i prodotti, le sfide ed i progetti, un Paese che ha un futuro e che non si piega.

Nel portale è possibile trovare informazioni su tutti i bandi e finanziamenti aperti, sugli eventi in calendario sugli adempimenti. In pratica un’interfaccia “h24” dove l’utente-navigatore può diventare protagonista della sezione “storytelling”. “La nostra generazione – conclude Galliani – appartiene alla generazione digitale, a completo agio con nuovi modi di comunicare e di condivisione. Questo ci permette di eliminare filtri, velocizzare le comunicazioni ed avere risposte in breve tempo. L’agricoltura del futuro siamo noi, e prima prenderemo confidenza con questa responsabilità e prima aiuteremo il nostro territorio ad uscire da questa delicata fase”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, martedì 29 Novembre, rialzo dopo il fine settimana con oltre 16mila tamponi processati. Nel Fiorentino altri 7 decessi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità