Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:15 METEO:SAN MINIATO13°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
sabato 10 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Principe Filippo, colpi a salve di cannone in tutto il Regno Unito

Cronaca sabato 06 marzo 2021 ore 15:42

Misure anti Covid, chiusi parchi e giardini

Santa Croce decide la chiusura di parchi e giardini pubblici. Polizia Municipale impiegata esclusivamente nei controlli anticovid.



SANTA CROCE SULL'ARNO — Dopo la riunione terminata nella tarda serata di venerdì 5 marzo 2021 in cui il Presidente della Regione Toscana Giani, insieme alle sindache e ai sindaci dei Comuni del Valdarno Inferiore e dell'Empolese Valdelsa, ha stabilito che si sarebbero chiuse le scuole soltanto nel comune di Certaldo e che i territori in oggetto sarebbero rimasti in zona arancione, nella mattina di sabato 6 marzo 2021 è stata convocata dalla sindaca di Santa Croce sull'Arno Giulia Deidda una riunione operativa con dirigenti e responsabili del Comune, per stabilire quali fossero le misure necessarie da prendere per prevenire nuovi contagi da Covid-19.

"Le scuole restano aperte, e sono stati i numeri a suggerirci di andare per questa strada: abbiamo visto che sul totale di 131 contagiati il numero delle bambine e dei bambini in età scolare è 11. Sono in tutto 9 i nuclei familiari coinvolti.
Ma gli altri numeri, quelli relativi ai contagi in generale, destano preoccupazione. Per questo prendiamo alcune precauzioni necessarie", spiega la sindaca Deidda.
Nel dettaglio: verranno chiusi i parchi e i giardini pubblici e verranno fettucciati giochi e attrezzature affinché diminuisca la frequentazione. Inoltre, la Polizia Municipale verrà impiegata esclusivamente nei controlli anticovid, attraverso un monitoraggio delle quarantene, per accertarsi che vengano correttamente rispettate, e attraverso una sorveglianza stretta nelle piazze e nei luoghi dove possono crearsi assembramenti.
La sindaca Deidda aggiunge: "Suggerisco vivamente di evitare visite a casa di amici e parenti, giratine, capannelli, incontri non necessari. Per chi ha voglia di scherzare e minimizzare, saremo pronti a fare verbali e multe. È troppo importante la salute di tutte e tutti, non ce la possiamo giocare per qualcuno che agisce con superficialità e irresponsabilità".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo, di origini napoletane, era molto conosciuto nel comprensorio del cuoio dove viveva, e in Valdera. Aveva un'attività a Peccioli
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Politica

Attualità