Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:SAN MINIATO11°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 19 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Enrico Letta arriva a casa di Giuseppe Conte

Attualità martedì 07 dicembre 2021 ore 11:30

Controlli Arpat ad Aquarno, sanzionata una ditta

Il depuratore Aquarno
Il depuratore Aquarno

Nell'Usciana evidenziati valori oltre i limiti per alcuni parametri a causa di uno sversamento accidentale di prodotti a base di soluzioni metanoliche



SANTA CROCE SULL'ARNO — Arpat ha reso noti gli esiti dei controlli effettuati nel depuratore Aquarno, l’impianto di depurazione gestito dalla società Consorzio Aquarno SpA nel Comune di Santa Croce sull’Arno che effettua il trattamento di acque reflue urbane a prevalenza industriale di tutta l'area del Distretto Conciario Toscano situata sulla riva destra dell'Arno.

Arpat ha spiegato: "Lo scarico finale nelle acque superficiali ha evidenziato, nel mese di Agosto, superamenti per i parametri Cod, Bod5 previsti dall’Autorizzazione Integrata Ambientale. Contestualmente è stato accertato il rispetto dei Valori Limite per tutti gli altri parametri nel bimestre Agosto-Settembre".

I risultati di queste analisi sono arrivati dopo quelli sui controlli allo scarico finale nelle acque superficiali del Canale Usciana, effettuati nel corso dei primi due trimestri 2021.

Arpat ha ricordato che il gestore del depuratore Aquarno deve operare nel rispetto delle condizioni dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) rilasciata dalla Regione Toscana in data 29 Dicembre 2020.

A differenza dei primi 7 mesi, in cui era emerso il rispetto dei valori limite di emissioni (Vle) per tutti i parametri previsti "i risultati allo scarico finale nel Canale Usciana hanno evidenziato superamenti dei Vle per i parametri Cod, Bod5 in occasione del campionamento di Agosto. In sede di controllo è stato accertato che i superamenti sono riconducibili ad uno sversamento accidentale di prodotti a base di soluzioni metanoliche nel trattamento terziario (Fenton). Tali soluzioni sono abitualmente dosate nelle vasche di ossidazione biologica secondaria nel periodo estivo, per tamponare l'abbassamento stagionale del carico organico afferente al depuratore". Alla luce di ciò Arpat ha sanzionato la ditta. Nel mese di Settembre invece tutti i risultati sono stati nella norma.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tornano a salire i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Ecco il dettaglio dei Comuni del Comprensorio. In Toscana sono 14.799 i contagi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca