Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:00 METEO:SAN MINIATO13°28°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 17 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Euro 2024: Jude Bellingham, chi è l'attaccante prodigio dell'Inghilterra e perché i tifosi impazziscono per lui

Attualità mercoledì 19 luglio 2023 ore 19:00

250mila euro per efficientare l'Albero Azzurro

L'ingresso della scuola dell'infanzia "Albero Azzurro"

Lavori di miglioramento energetico alla scuola dell'infanzia: sarà installata una nuova pompa alimentata da dei pannelli fotovoltaici



SANTA CROCE SULL'ARNO — Grazie al contributo del Ministero della Transizione ecologica, la scuola dell'infanzia "Albero Azzurro", da un paio di giorni, èsottoposta a dei lavori di efficientamento energetico che mirano a rinnovare completamente il sistema di approvvigionamento della struttura stessa.

Nello specifico, gli interventi riguardano la sostituzione dell’impianto esistente con uno di nuova generazione, che prevederà un generatore a pompa di calore alimentato da un impianto fotovoltaico installato sulla copertura dell’edificio e da relativa batteria di accumulo. L’impianto erogherà calore grazie a nuovi fan coil che andranno a sostituire l’impianto interno esistente. Nel suo complesso i lavori hanno un costo di circa 250mila euro, interamente coperto, appunto, dal finanziamento ministeriale.

Per garantire il ritorno in aula con il nuovo impianto in funzione, i lavori si concluderanno entro il mese di Agosto. "Siamo molto soddisfatti di questo intervento, perché aggiunge un’ulteriore azione di efficienza energetica in uno spazio pubblico - ha detto la sindaca Giulia Deidda - un passo in più nella direzione di avere edifici sempre più performanti dal punto di vista della sostenibilità ambientale e della vivibilità degli ambienti, cosa che per una scuola è sempre molto importante".

"Ringraziamo l’Ufficio Lavori pubblici - ha concluso l’assessore Daniele Bocciardi - perché in questi ultimi due anni non è stato semplice seguire la pubblicazione dei bandi da parte dei ministeri, ma i nostri tecnici sono stati sempre pronti a non farsi sfuggire opportunità importanti, anche a costo di rimodulare i programmi di lavoro già concordati".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno