comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 16°22° 
Domani 16°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
sabato 06 giugno 2020
corriere tv
Cosenza, aperitivo nel parco acquatico chiuso: polemiche sul figlio dell'assessore allo sport di Rende

Sport domenica 29 marzo 2020 ore 19:01

Un ricordo di Bulleri dal mondo del volley

Il ricordo di Dante da chi lo ha conosciuto bene, Mario Maltinti, ex presidente della Folgore Pallavolo San Miniato: "Lo incontrai poco tempo fa"



SAN MINIATO — Se Dante Bulleri è stato uno dei fondatori dell'Etrusca Basket Mario Maltinti ha avuto un ruolo simile, in un altro sport, la pallavolo. E' stato uno dei fondatori della Folgore Pallavolo San Miniato dove è stato dirigente, presidente e molto altro per oltre 50 anni, dal 1964 in poi. 

Questo il ricordo-ritratto che Maltinti ha fatto su Bulleri:

"Sono stato spesso spalla a spalla con Dante nelle varie battaglie per le nostre società sportive. Ognuno sulla sua sponda ma spesso in "battaglie comuni" come la realizzazione del palazzetto dello sport di San Miniato e non solo.

Appena ho letto della scomparsa di Dante Bulleri ho immediatamente pensato di aver perso un “compagno di viaggio sportivo” e mi sono venuti alla mente tantissimi ricordi.

L’avevo visto poco prima di questo periodo tenebroso ai Giardini di San Miniato dove era facile incontrarlo. Avevamo parlato della Sua pallacanestro e lui mi aveva chiesto della Folgore, entrambi fuori da anni dalle locali realtà sportive ma sempre a noi care.

Mi colpì una sua frase: “Quanti ragazzi abbiamo chiamato a fare sport te lo sei mai chiesto?”. Gli sorrisi e pensai ai tanti problemi di sport che avevamo risolto insieme, a quante riunioni avevamo partecipato per migliorare le rispettive situazioni delle nostre Società, in primis per farle crescere e poi regalare loro il bellissimo palazzetto ed infine per organizzare tutto al meglio.
Dopo una vita trascorsa nello sport, io nella Folgore e lui nell’Etrusca, abbiamo entrambi sentito gli anni che passavano ed abbiamo lasciato il testimone ai più giovani, come era ovvio fare.

Ma il tempo adesso non è stato buono con te e ti ha costretto a non poter parlare più della tua Etrusca e a non poter vedere più le sue gesta sportive.
Non ti incontrerò più ai giardini per ricordare insieme i bei tempi che furono.
E soprattutto non potrò più spiegarti perché la pallavolo è più bella della pallacanestro. Anche se è una cosa che non capiresti neanche ora che non ci sei più.

Un abbraccio!

Mario Maltinti".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità