Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 06:30 METEO:SAN MINIATO11°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 19 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Metsola non strinse la mano a Muscat

Attualità mercoledì 01 dicembre 2021 ore 17:34

Osterie Slow Food, l'unica pisana è sanminiatese

Gianmarco Mazzanti, Daniele Fagiolini, Nicola Micheletti, Francesco Oppedisano ed Elisa Montanelli durante la premiazione

Nella celebre guida Osterie d'Italia 2022, il ristorante dello chef Daniele Fagiolini è l'unico a conquistare la "chiocciolina" nella provincia



SAN MINIATO — Una sola chiocciolina di Slow Food in tutta la  provincia di Pisa. Ed è tutta per l'Antico Ristoro "Le Colombaie" di San Miniato, nella frazione di Catena, che riceve il prestigioso riconoscimento della guida "Osterie d'Italia 2022".

“Un luogo di grande qualità dove la voglia di raccontare il territorio emerge costantemente”. Queste le parole con le quali la famosa guida di Slow Food, uno dei “manuali sacri” del mangiar bene, accompagna questo riconoscimento. Enorme la soddisfazione per il titolare e chef patron Daniele Fagiolini, membro di presidenza di Cna Pisa Ristorazione.

Per dare qualche dato, numeri alla mano, le Regioni che contano più osterie rappresentate sono la Campania (177), la Toscana (145) e il Piemonte (136), seguite da Emilia Romagna (124) e Puglia (111). E in Toscana, appunto, la sola assegnata nella provincia di Pisa è proprio quella di Daniele Fagiolini e dell'Antico Ristoro, ricavato da un vecchio fienile della fattoria “Le Colombaie”, poi restaurato e adibito a enoteca. Qualche anno dopo, Fagiolini lo ha trasformato in osteria, realizzando il suo sogno. Da quel momento è passato molto tempo, ma Daniele continua a manifestare lo stesso entusiasmo, cucinando i prodotti del territorio con sapienza e fantasia.

Un riconoscimento prestigioso anche per San Miniato e, proprio per questo, il sindaco Simone Giglioli e la vicesindaca Elisa Montanelli di San Miniato hanno ribadito il loro impegno e sostegno alle tante eccellenze del territorio. Con loro, anche Gianmarco Mazzanti, coordinatore regionale della guida "Osterie d’Italia", che ha ricordato come la chiocciolina non sia solo ed esclusivamente sinonimo di mangiar bene, “ma anche di prodotti di elevatissima qualità, sinergia coi produttori, straordinaria accoglienza e frutto di un grande gioco di squadra”, elementi imprescindibili ribaditi dallo stesso Fagiolini.

Daniele Fagiolini con il sindaco Simone Giglioli

Soddisfazione anche da parte del presidente regionale di Cna ristorazione, Nicola Micheletti. "La nostra associazione funge da collante e da aggregatore - ha detto - facendo incontrare ristoratori e produttori locali, vere e proprie eccellenza di tutta la provincia, e coordinandoli dà vita a veri e propri risultati straordinari". Dello stesso avviso il presidente territoriale di Cna Pisa, Francesco Oppedisano. "Questo riconoscimento è un grandissimo orgoglio per Cna che, come una grande famiglia, si impegna ogni giorno per sostenere, valorizzare e far espandere i propri imprenditori e artigiani - ha concluso - avendo sempre un occhio di riguardo al territorio che ha immense potenzialità e qualità".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tornano a salire i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore. Ecco il dettaglio dei Comuni del Comprensorio. In Toscana sono 14.799 i contagi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca