Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:SAN MINIATO10°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 30 novembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ischia, la frana si abbatte su Casamicciola: telecamera di sicurezza riprende il momento in cui il fango trascina via l'auto

Attualità mercoledì 07 settembre 2022 ore 18:00

Il grido di aiuto del circolo di Stibbio

Il circolo di Stibbio
Foto di: Foto Facebook

Il presidente Graziani, in una lettera, spiega le difficoltà tra caro energia e bollette e chiede aiuto alla politica per preservare i circoli



SAN MINIATO — Caro energia, materie prime, bollette alle stelle. Dopo mesi sfiancanti dovuti all'emergenza sanitaria, i circoli ancora una volta sono in prima linea, scottati terribilmente dall'aumento dei prezzi che mettono a rischio la normale attività.

Per questo, Andrea Graziano, presidente del circolo Arci "Giuseppe Monti" di Stibbio, ha scritto una lettera aperta per far luce sulla drammatica situazione che molte attività stanno vivendo.

"Il circolo è un presidio di socialità, cultura, politica ma soprattutto umanità. Non cercherò di fare troppi giri di parole: la bolletta della luce, come per ogni casa, è triplicata anche in questa casa speciale, la casa del popolo - ha scritto - uno spazio libero per tutti quanti vogliano fare parte di questa famiglia, un'oasi per chi è alla ricerca di un modo di passare il tempo di qualità".

"Siamo tutti preoccupati per le nostre famiglie e le nostre case, e la casa del popolo è la preoccupazione di tanti che una casa la hanno già, ma hanno anche un'altra famiglia - ha aggiunto - i nostri circoli hanno passato mesi terribili, aggravati da regolamenti Covid discutibili che non permettevano l'apertura, in molti casi non equiparandoli ad attività vere e proprie. Lo scorso anno il nostro circolo, come molti altri, è rimasto chiuso da Gennaio a Giugno, senza contare il periodo lockdown".

"Nei prossimi la situazione economica andrà ancora peggiorando. Oltre alle spese per l'energia elettrica, tutto è aumentato in modo sostanziale - ha specificato - le spese alimentari da banco sono aumentate di circa il 18%, mentre per la spesa da supermarket si registrano aumenti medi del 10%, mentre il metano al metro quadro costa circa il 75% in più dello scorso anno".

"Nel 2021, siamo andati in sostanziale pareggio tra entrate e uscite, reagendo con nuovi eventi e iniziative e con il lavoro interamente volontario interno, ma sono aumentati gli oneri per i permessi, sono stati limitati i posti causa restrizioni e aumentati i costi di servizio - ha continuato - per il 2022 non sappiamo cosa aspettarci e temiamo ogni imprevisto. La gestione corrente è poi complicata dai nuovi adempimenti dovuti alla riforma del Terzo settore e alle nuove regole di sicurezza per eventi. Ci è sempre più difficile fare eventi, cultura, musica e conservare questi spazi di aggregazione".

"Chiediamo alle persone di starci vicini e cercare di capire i rincari. Stiamo cercando di non fare gravare troppo il peso delle bollette sui soci, ma ci è purtroppo impossibile non aumentare un poco i prezzi - ha concluso - alla politica, invece, chiediamo di aiutarci attivamente a preservare questi luoghi particolari, che uniscono giovani e anziani con l'intento di avere uno spazio comune di socializzazione".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, martedì 29 Novembre, rialzo dopo il fine settimana con oltre 16mila tamponi processati. Nel Fiorentino altri 7 decessi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alessandro Canestrelli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità