QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 15°18° 
Domani 12°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 17 ottobre 2018

Attualità lunedì 24 aprile 2017 ore 12:00

Il Cuoio festeggia la Liberazione

Per il 25 aprile, commemorazioni e corone di alloro in tutti i comuni del comprensorio. Il calendario degli eventi



SAN MINIATO — Intenso il programma per le celebrazioni del 72esimo anniversario della Liberazione in tutta la zona del Cuoio.

A San Miniato, martedì 25 aprile il ritrovo è alle 9 in via Isola dove ci sarà la deposizione della corona alla lapide in memoria di Mario Lecci; alle 9,45 l’appuntamento è a Roffia per rendere omaggio alla lapide in memoria dei caduti inaugurata lo scorso anno in via San Michele. Alle 10.30 deposizione della corona alla lapide in piazzale degli alberi a Ponte a Elsa, dedicata alla memoria dei caduti della prima e seconda guerra mondiale, del fascismo e delle deportazioni. Alle 11 un corteo si sposterà da Piazza della Repubblica fino a Piazza del Duomo per la commemorazione al monumento ai caduti di San Miniato. La conclusione dell’intensa mattinata sarà a San Miniato Basso con la deposizione della corona alla lapide in memoria dei caduti all’esterno della chiesa dei Santi Martino e Stefano. Ad accompagnare la cerimonia saranno le musiche della Filarmonica “G. Verdi” di San Miniato.

“Il programma di questa giornata è davvero intenso ed importante – spiega il sindaco Vittorio Gabbanini -. Da quest’anno si aggiunge la commemorazione alla lapide di Roffia, deposta lo scorso anno, tappa fondamentale per ricordare i caduti del nostro territorio e ulteriore segnale dell’attenzione e della dedizione che l’amministrazione ha verso la nostra storia, perché le libertà di cui godiamo oggi, e quelle acquisite con il semplice diritto di nascita da parte dei nostri figli, sono state pagate a caro prezzo, anche con la vita, da chi ci ha preceduto”.

A Castelfranco, nella giornata di martedì 25 aprile sono previsti tre momenti celebrativi: uno del capoluogo, uno a Orentano e uno a Villa Campanile.
Alle 10,30 nel capoluogo, in piazza Bertoncini, le associazioni del territorio, le autorità e i cittadini si riuniranno difronte all’edificio comunale per un saluto del Sindaco. Gli alunni delle classi quarte della scuola primaria del capoluogo presenteranno canti e poesie, coordinati dai Laboratori Comunali di Musica. Seguiranno un corteo e la deposizione di corone di alloro nei luoghi simbolo del paese: piazza Bertoncini, piazza Caduti della Libertà e piazza Caduti Lager Nazisti. Per le vie del centro sfileranno il Gruppo dei Tamburini e gli sbandieratori delle Contrade.
A Orentano, sempre nella mattina del 25 aprile, è fissato per le 10,15 in piazza Roma il raduno delle autorità, dell’Associazione Combattenti e Reduci e dei cittadini. Alle 10,45 sarà deposta una corona di alloro al Monumento ai Caduti in Via della Chiesa e sarà fatto un saluto commemorativo da parte delle Autorità. Gli alunni dell’Istituto Comprensivo Leonardo da Vinci presenteranno letture di brani e poesie e interverrà la Filarmonica L. Lotti di Orentano con un momento musicale.
Alle 11,30 la celebrazione si sposterà a Villa Campanile, dove una rappresentanza delle autorità porgerà un saluto e poserà una corona d’alloro davanti il Monumento ai Caduti in Piazza T. Pieri.

“Mantenere viva la memoria storica è un impegno che ci siamo posti – ha commentato il sindaco Gabriele Toti -. Lo facciamo come attività durante tutto il corso dell’anno, partecipando agli appuntamenti istituzionali, come la presenza alla commemorazione delle Fosse Ardeatine del 23 marzo, ma anche coinvolgendo gli studenti delle nostre scuole. L’importante celebrazione del 25 aprile ci vedrà quindi, ancora una volta, presenti e partecipi per ricordare il contributo dei caduti per la Libertà”. Un altro appuntamento istituzionale molto sentito dalla cittadinanza e al quale l’Amministrazione Comunale tiene in particolar modo è la commemorazione della presenza del Corpo di spedizione brasiliano a Montefalcone che verrà ricordata venerdì 28 aprile alle 10,30 presso la Marginetta di Staffoli.

A Santa Maria a Monte le celebrazioni avranno inizio alle 10,30 con il ritrovo al Palazzo Comunale, alle 11 verrà celebrata dal Proposto Don Bruno Meini la Santa Messa in Collegiata. Al termine della Santa Messa, il corteo si recherà presso il Parco della Rimembranza, in via delle Grazie, dove alcuni ragazzi delle scuole medie leggeranno riflessioni e pensieri sul tema della Liberazione; successivamente verranno deposte le corone ai Monumenti ai Caduti. Parteciperà alle celebrazioni anche la Premiata Filarmonica Giuseppe Verdi di Santa Maria a Monte.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Cronaca