Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:SAN MINIATO10°13°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 07 dicembre 2022

— il Blog di

Natale e covid 19

di - martedì 01 dicembre 2020 ore 20:15

Foto di: Gerhard G. da Pixabay

La distensione gioiosa che accompagna solitamente l'avvicinarsi del Natale è alquanto raffreddata dal clima triste e spaventoso di questa inaudita pandemia.
Ormai legami affettivi familiari e amichevoli quasi in tutti si sono fatti ansia e preoccupazione per le condizioni di salute. I verdetti di positività del virus che, non curante dei danni che crea, circola indisturbato in mezzo a noi seminano dolore e spavento.

La vita, la nostra vita ci sembra ogni giorno messa in pericolo. Strano! malgrado gli stordimenti dei nostri tempi e la dilagante cultura del bengodi, improvvisamente ci siamo resi conto di essere tutti precari e mortali. Strano! Avevamo dimenticato questo particolare. Il Covid ce lo ricorda brutalmente.

Fino a poco tempo fa bastava avere i soldi poi di tutto si può fare a meno, anche di Dio, un intralcio, un intruso nella nostra vita. La cultura del nulla ora si mostra in tutta la sua evanescenza: incerti i giorni, insicuri del domani, privati dei consumi, dei viaggi e dei contatti ci sentiamo smarriti e lo saremo sempre di più se non accendiamo le luci del Natale. Quello vero senza mistificazione.

Un Natale che propone all'umanità la vera vita. Quella svelata e offerta da Dio, quello vero. Quello Umano. Quello avvolto nel mistero di Betlemme. Vicino e Amante.
Non esistono più vite, ma un’unica vita che è dono e non è solo quella della "ciccia" ma che è dono, è dono per sempre. Quella che non ci sarà mai tolta.

Il Natale parla di una vita che non ci viene tolta mai, perché è la stessa vita Divina che viene e prende dimora in noi. Non dobbiamo temere. Chi accoglie il Bambino non sarà mai più solo, anche dovesse finire in una corsia Covid.

Si chiama Emmanuele: Dio con noi. I nostri cari e gli amici che sono isolati e nella prova non sono soli, c'è Lui e coloro che non vediamo? Dove sono? Sono con Lui.

Questo è il senso del Natale nel tempo del covid. 

Gli altri Natali sono sterco!


L'articolo di ieri più letto
Un imprenditore ha denunciato il furto ai carabinieri, che hanno ritrovato il bottino e denunciato una persona accusata del furto della merce
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca