Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:40 METEO:SAN MINIATO8°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
lunedì 06 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Il crollo degli edifici ore dopo il sisma in Turchia: i video ripresi con gli smartphone

Attualità mercoledì 09 novembre 2022 ore 17:30

Cerbaie, patto tra 6 sindaci contro lo spaccio

L'incontro nella sala consiliare di Fucecchio

Fucecchio, Altopascio, Castelfranco, Santa Croce sull'Arno, Chiesina Uzzanese e Ponte Buggianese: i Comuni si alleano contro i traffici alle Cerbaie



FUCECCHIO — Sindaci e comandanti di Polizia municipale riuniti nella sala consiliare di Fucecchio per avviare una collaborazione nella lotta allo spaccio di stupefacenti sulle colline delle Cerbaie.

L'appuntamento, preannunciato nei giorni scorsi, ha riunito, oltre a Fucecchio, i Comuni di AltopascioCastelfranco di Sotto, Chiesina Uzzanese, Ponte Buggianese e Santa Croce sull'Arno. Del resto, l'area boschiva, compresa tra la Città Metropolitana di Firenze e le Province di Lucca, Pisa e Pistoia, da anni è teatro di un vasto traffico di droga.

L'incontro, promosso dal sindaco di Fucecchio, Alessio Spinelli, aveva lo scopo di porre l'attenzione su quanto accade nelle Cerbaie e di garantire alle istituzioni dello Stato, in particolare alle 4 Prefetture e a tutte le forze dell'ordine, la massima collaborazione per tentare di ridurre il fenomeno.

"Possiamo coordinarci e offrire la massima disponibilità per portare le nostre proposte in discussione al tavolo interprovinciale dell'ordine pubblico e della sicurezza - hanno detto i sei sindaci - ma è chiaro che occorre una regia e un coordinamento complessivo per gestire tutte le forze dell'ordine presenti. Deve diventare un punto di forza e non una criticità essere più Province e più Comuni a combattere il fenomeno".

Oltre a Spinelli, all'incontro sono intervenuti i sindaci Sara D'Ambrosio (Altopascio), Fabio Berti (Chiesina Uzzanese), Gabriele Toti (Castelfranco di Sotto), Giulia Deidda (Santa Croce sull'Arno) e l'assessore Marco Biagini (Ponte Buggianese), oltre ai comandanti delle Polizie municipali.

"Ci mettiamo a disposizione per supportare le istituzioni preposte alla lotta alla criminalità con gli strumenti di cui dispongono gli enti locali - hanno concluso - auspichiamo che la nostra disponibilità sia accolta dai prefetti e che quanto prima venga convocato un Comitato interprovinciale per la sicurezza e l'ordine pubblico, che metta in campo una strategia complessiva".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Confcommercio si fa portavoce delle richieste dei commercianti: "Dalle 19 i clienti evitano il centro per paura delle multe”
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità