Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:15 METEO:SAN MINIATO10°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
giovedì 01 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Ragazzi, non guidate se avete bevuto e correte verso la felicità nel ricordo di Francesco»

Attualità venerdì 19 giugno 2015 ore 13:30

Film a 70 anni dalla morte di Gori, l'antifascista

ll Comitato nato a suo nome a Cigoli, zona del calzolaio martire, dà vita a manifestazioni per tenerne viva la memoria. Con gli studenti del Cattaneo



SAN MINIATO — A settanta anni dalla morte di Giuseppe Gori, antifascista di Cigoli, arriva un film realizzato dai ragazzi dell’Istituto tecnico Cattaneo.

Un film girato in collaborazione con la Conchiglia di Santiago e il Comitato Gori, una delle numerose iniziative inserite all’interno del ciclo di eventi organizzati a San Miniato, a 70 anni dalla morte di Giuseppe Gori. Il Comitato nato a suo nome a Cigoli, zona da dove il calzolaio antifascista proveniva, per tenerne viva la memoria, ha deciso di programmare una serie di manifestazioni, tra le quali appunto quella della proiezione della pellicola realizzata dagli studenti del Cattaneo.

“In questi mesi sono state numerose e affollatissime le serate organizzate per ripercorrere gli anni della seconda guerra mondiale, segno che le persone hanno ancora viva la memoria degli anni del fascismo e delle sue conseguenze negative, ma anche positive, perché comunque da quei momenti è nata la nostra democrazia – spiegano alcuni esponenti del Comitato Gori -. In occasione dell'anniversario della morte di Gori, il 4 giugno scorso, è stato organizzato un incontro con la popolazione per ricordare la sua figura e il periodo storico legato alla Resistenza, alla riorganizzazione politica e alla nascita della democrazia”. 

Sono state organizzate anche diverse repliche dello spettacolo “Morrò senza vivere un momento. Recital su Giuseppe Gori martire antifascista”, con le bellissime canzoni di Marzio Matteoli e la narrazione epica di Andrea Mancini e di Monica Mori.

“Grazie ai risultati dello spettacolo, che ha fatto conoscere Gori ad un pubblico diverso, meno politicizzato, è nata l’idea di un progetto cinematografico, che insieme al professor Alessandro Frosini, preside dell’Istituto Cattaneo, si è deciso di realizzare insieme ad una classe dello stesso istituto, nel corso professionale per chimica conciaria – spiegano ancora dal Comitato -. Il progetto durerà tre anni e alla fine produrrà un film che racconti la storia di Gori, ma anche quella di questi ragazzi, in un rapporto che si è dimostrato subito estremamente interessante. Già dai primi incontri realizzati in questa classe, insieme ai ragazzi e alla loro insegnante di lettere, la professoressa Federici, si sono capite le potenzialità del progetto”.

I ragazzi coinvolti in questa esperienza, sono in piccola parte di origine italiana, gli altri vengono da varie parti del mondo: Senegal, Macedonia, Albania, Marocco.

Il lavoro didattico promosso da Andrea Mancini e Chiara Caruso, i due operatori del progetto, è stato davvero coinvolgente: “Gori è stato presentato per quello che era, un ragazzo simile a loro, con problemi di integrazione (nel suo caso col regime imperante), con problemi con le donne, ma anche con il forte impegno politico che lo portò ad essere condannato a venticinque anni di carcere da parte del fascismo”, concludono i membri del Comitato.

Da questi primi incontri è il film di partenza che sarà mostrato agli intervenuti, venerdì 19 giugno alle 19.30, alla Casa del Popolo (dal titolo: Giuseppe Gori) a Cigoli. Prima della proiezione una cena buffet, organizzata dal Comitato Gori, mentre dopo il film ci sarà un incontro con i ragazzi coinvolti, il preside, i professori, la popolazione e naturalmente i membri del Comitato Gori.

“Coinvolgere i giovani delle nostre scuole per progetti che abbiano come tema centrale la memoria, è il matrimonio ideale – commenta il sindaco Vittorio Gabbanini -. In mano alle giovani generazioni c’è il nostro futuro e far loro conoscere storie e aneddoti di chi, come Giuseppe Gori, ha speso la vita per un ideale di pace, vuol dire gettare le basi perché simili atrocità non accadano mai più”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Centro commerciale naturale di San Miniato organizza un evento dedicato ai bambini sotto i loggiati di San Domenico. Gori: "Atmosfera natalizia"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Edit Permay

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Attualità