Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:37 METEO:SAN MINIATO14°23°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Commesso eroe salva la collega dal rapinatore con la pistola puntata

Attualità martedì 14 marzo 2023 ore 18:30

Il Comune acquista l'immobile confiscato

Il palazzo comunale di Castelfranco di Sotto

Un bene sottratto alla mafia a Villa Campanile sarà utilizzato dall'amministrazione comunale per fronteggiare l'emergenza abitativa



CASTELFRANCO DI SOTTO — L'immobile confiscato nel 2017 alla criminalità organizzata e situato a Villa Campanile, in via Signorini, è stato acquistato dal Comune per far fronte all'emergenza abitativa.

La storia, cominciata 6 anni fa, si sarebbe conclusa con l'esecuzione dell'ordinanza di demolizione e ripristino dello stato dei luoghi, in quanto costruito in assenza di titolo. Anche se, per la verità, l'ordinanza non è mai stata ottemperata.

Sequestrati nell’ambito di un procedimento del Tribunale di Genova, gli stessi immobili sono poi stati acquisiti al patrimonio del Demanio pubblico, con conseguente sospensione della procedura relativa all’abuso edilizio.

A novembre dello scorso anno, quindi, è stato comunicato al Comune che gli immobili confiscati rientravano nella casistica legislativa che prevede che possano essere trasferiti per finalità istituzionali o sociali. E, a quel punto, è intervenuta l’amministrazione comunale.

"Sono convinto della necessità per il Comune di acquisire questo immobile per destinarlo a una finalità di tipo sociale - ha detto il sindaco Gabriele Toti - è un dovere morale dare una nuova vita a immobili di persone legate alla criminalità organizzata. Inoltre, questa è la conferma che il tema delle infiltrazioni riguarda da vicino anche il nostro territorio e dobbiamo sempre stare molto attenti a quanto accade".

"La nostra volontà è di destinare tali immobili a finalità sociali e in particolare per l’emergenza abitativa - ha concluso - li acquisteremo a titolo gratuito perché l’edificio risulta di utilità pubblica. Questo tipo di trasferimenti e cessioni sono inoltre esenti da qualsiasi imposta: così potremo intervenire trasformando una proprietà che ha avuto trascorsi malavitosi in qualcosa di utile".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tre nuovi mezzi per le linee extraurbane dell'hinterland pisano, di San Miniato e Larderello. Nuovi bus anche per il servizio urbano del capoluogo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità