QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 14°27° 
Domani 15°29° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 21 settembre 2018

Imprese & Professioni martedì 22 dicembre 2015 ore 10:50

Senza Internet perdono quindicimila euro al giorno

Il caso di un'impresa di Montecalvoli evidenzia l'importanza cruciale delle connessioni. L'ingente perdita è causata da un disservizio



SANTA MARIA A MONTE — Una perdita di immagine e di fatturato stimabile in circa 15mila euro al giorno e il rischio di dover mettere in cassa integrazione i dipendenti: a tanto ammonta il danno stimato da una storica azienda di Montecalvoli per un malfunzionamento della connessione Internet.

A comunicarlo sono i responsabili della Castellani.it srl impresa che basa il suo lavoro sul web, grazie al quale riesce a vendere le scaffalature e gli arredamenti che produce. I titolari sono attivi da oltre 60 anni con una rete di vendita in Italia e nel resto del mondo e da anni, ci scrivono, hanno sviluppato tre siti di e-commerce vendendo online.

Da mercoledì scorso, però, l'attività è compromessa perché risulta impossibile accedere a Internet. Secondo quanto comunicato dai titolari, il contratto di fornitura del servizio, stipulato con BT Italia, prevederebbe l'intervento in riparazione del guasto entro 48 ore, ma pare che il disservizio sia addebitabile a un problema della rete Telecom. Sia come sia, la Castellani.it è senza rete e rischia di rimanere "muta e sorda" per diversi giorni.

"Sotto Natale il danno è grave - spiegano dalla ditta - e nonostante i ripetuti solleciti chi fornisce il servizio non sembra in grado di risolvere il problema. Venerdì è venuto un tecnico e neppure lui è riuscito a rimediare. Non si riesce neppure a capire la causa del guasto".

L’azienda riceve on line ordini di acquisto e richieste di intervento per la manutenzione, ma i titolari informano di non poter rispondere perché non ricevono le comunicazioni che le vengono inviate tramite la rete. "Abbiamo cercato di rimediare in parte acquistando delle connessioni a pagamento - continuano i titolari - ma non possiamo andare avanti così. Non funzionano neppure le linee telefoniche. Abbiamo 17 dipendenti, un'assistenza clienti che non riesce a lavorare". 

Ciò si traduce in una perdita da loro stimata in una cifra che va dai 10 ai 15mila euro al giorno, con il rischio, se il problema persiste, di dover mettere in cassa integrazione alcuni dipendenti.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Imprese & Professioni

Imprese & Professioni

Politica