Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:27 METEO:SAN MINIATO18°34°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 17 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Inondazioni a Toronto, la villa di Drake invasa dall'acqua
Inondazioni a Toronto, la villa di Drake invasa dall'acqua

Politica mercoledì 19 giugno 2024 ore 19:30

Filo Rosso, nessun apparentamento con Giglioli

I candidati e le candidate di Filo Rosso

Naufragata la possibile alleanza: per la lista non sono state date garanzie sulla questione delle bibliotecarie e l'area logistica di San Donato



SAN MINIATO — La sfida al ballottaggio tra Michele Altini e il sindaco Simone Giglioli non si è arricchita di apparentamenti. L'ultimo a naufragare è stato quello tra coalizione di centrosinistra a trazione Partito Democratico e Filo Rosso, la lista di sinistra che ha sostenuto Veronica Bagni come candidata.

"Siamo grati della dimostrazione di fiducia ricevuta da parte delle cittadine e dei cittadini - ha spiegato Bagni - la matrice del progetto è chiara: nasce dal basso e aveva come obiettivo riportare all’interno dell’amministrazione comunale valori di sinistra quali quello dell’antifascismo, della pace, della lotta per i diritti sociali e civili. Questo approccio, insieme ai valori che rappresentiamo, ci ha permesso di ottenere il successo che i 1.773 voti dimostrano".

"Il contesto che sta vivendo il nostro Comprensorio, dove due comuni importanti come Santa Croce e Castelfranco hanno cambiato colore politico, ci preoccupa e responsabilizza al contempo - ha aggiunto - invitiamo anche il PD comprensoriale a fare una riflessione seria e ampia su ciò che sta accedendo, anche alla luce dei voti che la nostra lista ha raccolto".

Questo sostegno, però, non si sposterà automaticamente verso Giglioli al ballottaggio. "Abbiamo avuto un incontro con la delegazione del PD al fine di valutare la possibilità di intraprendere un percorso comune, ma non è stato possibile trovare i necessari punti di contatto - ha spiegato - due sono stati i punti chiave su cui la nostra lista ha richiesto un impegno formale e immediato: la questione delle bibliotecarie di San Miniato Basso e quella della nuova area logistica prevista dal nuovo piano strutturale a San Donato. Su entrambe le questioni, Giglioli e la delegazione hanno affermato che a oggi non avrebbero potuto formalizzare un impegno sul breve periodo".

"Intendiamo proseguire nel percorso di costruzione di una forza di sinistra solida, che possa incidere in modo costruttivo sulle politiche amministrative del comune - ha concluso - la nostra sarà una opposizione costruttiva, pronti ad aprire una strada di dialogo laddove, in futuro, vengano prese in considerazione questioni per noi fondamentali".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le indagini erano scattate nel 2020, durante l'emergenza Covid. Oggi il maxi sequestro da 35 milioni di euro che tocca anche le province di Pisa e Lucca
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Cronaca