Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:SAN MINIATO10°13°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 07 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, i tifosi del Marocco festeggiano il passaggio ai quarti

Lavoro mercoledì 09 luglio 2014 ore 12:13

Reti di impresa, Pisa tra le eccellenze

La provincia è terza in regione. In Valdarno sono 5 le aziende che costituiscono la Rete meccanica



PROVINCIA — Non vi è dubbio che le PMI italiane siano capaci di esprimere qualità, alta specializzazione e competenza. Non sempre però “piccolo è bello” anzi, spesso, è proprio quello il limite che impedisce di competere efficacemente, soprattutto in questi tempi di crisi, di globalizzazione e di competizione estrema. 

Come diventare “grandi” potendo mantenere i vantaggi dei “piccoli”? In altre parole come aumentare la propria forza senza rinunciare alla propria autonomia, specializzazione, flessibilità e capacità di adattamento?

A questa domanda, le imprese più dinamiche provano a trovare risposta adeguata nelle Reti di Impresa, un innovativo modello di business in costante crescita: chi ha scelto lo strumento contrattuale della Rete di Impresa, ne apprezza la diversità rispetto alle altre forme di aggregazione.

La Rete è diversa da un’ATI (Associazione Temporanea d’Impresa) in quanto gli obiettivi non si limitano ad una specifica iniziativa (es. partecipazione ad una gara), ma sono più ampi e di lungo termine. E si differenzia anche dal Consorzio, in quanto più snella, non comportando la necessità di creare strutture, contabilità, organi.

Più funzionale anche dell’appartenenza ad un Distretto, potendo coinvolgere anche imprese geograficamente lontane e con specializzazioni in ambiti diversi.

Insomma, non mancano davvero i motivi per approfondire la conoscenza di questo nuovo modo di collaborare tra imprenditori con alcuni esempi particolarmente interessanti nati proprio nella nostra provincia. Tra questi la Rete Pisa dei Miracoli, prima in Italia nel suo genere: un gruppo nato per offrire un servizio integrato e completo per l’accoglienza e l’organizzazione di eventi in una città e in un territorio ricchissimi di eccellenze in termini di strutture ricettive e congressuali. Molte a Pisa le reti nate nel turismo dove il cliente apprezza sempre di più la completezza dei “pacchetti” in offerta viste le specifiche e diversificate esigenze in capo al turista: dai transfer alle guide, dalla ristorazione all’animazione fino alla ricettività,.

La Rete, dunque, non è soltanto un’opportunità per l’impresa, ma anche un’indubbia risorsa per il territorio che vede migliorare sensibilmente la sua offerta di prodotti e servizi presentata in forma integrata. La Camera di Commercio di Pisa ha dato, e continua a dare, il proprio supporto alle Reti non solo attraverso una serie di seminari divulgativi ai quali hanno partecipato ben 250 imprese ma, coinvolgendo alcuni soggetti in progetti formativi e di assistenza giuridica, contribuendo concretamente alla nascita di alcune delle reti presenti sul territorio.

Interessanti anche i numeri del fenomeno. A poco più di quattro anni dalla costituzione della prima rete, si parla di circa 7.900 imprese coinvolte in Italia: dall’edilizia alla sanità, dal tessile alle nuove tecnologie, per un numero di contratti che al primo giugno scorso aveva toccato quota 1.590. La Toscana è in buona posizione: con 796 imprese coinvolte si piazza al terzo posto a livello nazionale, superata soltanto dalla Lombardia ed Emilia-Romagna. La provincia di Pisa, con le sue 24 reti che coinvolgono ben 143 imprese, si colloca al terzo posto nel panorama regionale alle spalle di Firenze e Lucca. Di queste 5 sono le aziende del Valdarno che costituiscono la Rete meccanica.

Da qualche giorno è disponibile il portale contrattidirete.registroimprese.it dove reperire informazioni e suggerimenti utili per valutare la costituzione di una rete di impresa.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un imprenditore ha denunciato il furto ai carabinieri, che hanno ritrovato il bottino e denunciato una persona accusata del furto della merce
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca