Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:SAN MINIATO11°19°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontri a Roma e assalto alla Cgil, Lamorgese contestata alla Camera

Attualità mercoledì 22 settembre 2021 ore 08:29

Una comunità che continua a ricordare

Presentato il progetto Capanne 1921-2021, una comunità che ricorda."Accolta la proposta di Anpi, raccontare vuol dire tener viva la memoria"



MONTOPOLI VALDARNO — Un episodio avvenuto esattamente 100 anni fa riporta alla luce una storia poco conosciuta. Parte da questo presupposto il progetto ideato da Anpi, sezione Montopoli - San Miniato, in collaborazione con il Comune di Montopoli chiamato “Capanne 1921 – 2021, una comunità che ricorda”. 

La sera del 20 settembre 1921 durante una riunione della Lega dei Mattonai a Capanne furono uccisi Artibano Gronchi, 53 anni, e Mario Susini, 18 anni, per mano di un gruppo di fascisti proveniente da Santa Croce. 

La volontà di far luce sull'episodio nasce dalla curiosità intorno a due vie che si trovano proprio nella frazione di Capanne. Così sono cominciate le ricerche storiche che piano piano hanno fatto riemergere l'episodio di violenza squadrista. 

"Abbiamo accolto con entusiasmo questo progetto – hanno detto in conferenza stampa il sindaco Giovanni Capecchi e l'assessora alla cultura Cristina Scali – si tratta di una parte di storia che si conosce poco ma fondamentale per comprendere la violenza fascista e perché questa portò al Ventennio. Raccontare questi episodi vuol dire far capire ai ragazzi che la storia che si studia a scuola non si riferisce a cose accadute lontane da qui, astratte. Ma cose reali successe anche sotto casa nostra".

Il progetto si articola in più parti. La ricerca storica, affidata allo studioso Roberto Boldrini, andrà avanti anche nei prossimi mesi per poi essere pubblicata. Intanto sabato 25 settembre alle 10 in piazza Guido Rossa sarà inaugurato un cippo alla memoria alla presenza delle istituzioni cittadine, dei rappresentanti dell'Anpi e della consulta di Capanne. L'episodio sarà rappresentato anche con uno spettacolo teatrale della compagnia No Grazie in scena il 3 ottobre alle 21.15 al Terreni di Capanne.

"La memoria di questi due omicidi – hanno detto Giorgio Parlanti, Delio Fiordispina e Simone Ricotta della sezione Anpi di Montopoli - San Miniato – si era persa completamente. L'intento di questa iniziativa è ripartire dall'anniversario di oggi, dai 100 anni dall'accaduto, per rispolverare la memoria di ciò che è stato. Un progetto che rientra negli interventi che Anpi svolge da tempo: riportare con il linguaggio di oggi il tema dell’antifascismo. Dopo queste due iniziative il progetto proseguirà il prossimo anno con momenti di approfondimento storico, interventi di carattere artistico e con le scuole, con l’obiettivo di coinvolgere la comunità locale in un percorso di conoscenza sul proprio patrimonio storico, che potrà portare anche a una riflessione su se stessa".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un video per presentare Montopoli a livello internazionale. "Un biglietto da visita. Ci sono racchiuse le bellezze e le eccellenze del territorio"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità