Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:SAN MINIATO19°33°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Brucia la collina dei Camaldoli, paura a Napoli
Brucia la collina dei Camaldoli, paura a Napoli

Cronaca venerdì 11 luglio 2014 ore 14:47

La Calamita: "Tutto pronto per costruire il nuovo oratorio"

E' stato acquistato il terreno in piazza d'Acquisto, dove sorgerà la struttura, grazia al sostegno della Banca Popolare e del Cei



FUCECCHIO — Per il nuovo oratorio della parrocchia Santa Maria delle Vedute; ci siamo. Il terreno c’è e “La Calamita” è pronta a realizzare la struttura, ma senza il contributo economico di tutti non sarà possibile portare a termine il progetto.

Buone notizie arrivano dall’associazione fondata il 30 novembre 2012 da un gruppo di soci guidati da Rosario Salvaggio e Massimiliano Chelini con finalità di solidarietà ed il cui obiettivo principale è quello di costruire un Centro di aggregazione con annesso l’oratorio parrocchiale dietro la chiesa Santa Maria della Vedute a cui fa capo l’associazione e dalla quale prenderà il nome.

Nei giorni scorsi è stato infatti perfezionata, grazie ad un prestito della Banca Popolare, l’acquisizione alla parrocchia Santa Maria delle Vedute del terreno in piazza D’Acquisto su cui sorgerà la costruzione; una struttura ecosostenibile, con bassi consumi energetici e quindi con poche spese di gestione per il futuro. 

Entro la fine del mese il progetto dell’edificio sarà presentato in Comune per il relativo iter procedurale di approvazione. Se ci sarà il sostegno di tutta la comunicata parrocchiale, come avvenuto finora, precisano dall’associazione, entro il 2016 la costruzione potrebbe esser completata.

L’idea di un nuovo oratorio accanto alla chiesa si sta quindi delineando grazie alle varie iniziative ed attività intraprese in poco più di un anno e mezzo dai responsabili e volontari dell’associazione finalizzate alla raccolta di fondi per la realizzazione di questa struttura nel cuore del centro della città dove sono previste, oltre all’oratorio, aule e spazi formativi e didattici, per giovani ed anziani. Una “grande casa” aperta a tutti e con annesso un parco giochi, unico in Toscana, dotato di attrezzature ludiche adatte sia ai bambini abili, che a quelli disabili.

Attualmente l’Architetto Silvia Lensi, su incarico dell’associazione, sta procedendo alla progettazione esecutiva dell’edificio e prima della fine dell’anno, autorizzazioni comunali permettendo, inizieranno i lavori.

La copertura del 75 per cento delle spese vedrà impegnata la Conferenza Episcopale Italia, per la restante somma e il costo del terreno, sottolineano i responsabili della Calamita, occorre il sostegno di tutti. 

"Senza il contributo economico di tutti - precisa ed esorta il presidente della Calamita - non sarà possibile portare a termine questa impresa. Il Centro che realizzeremo sarà un luogo di scambio di idee e socializzazione per coinvolgere persone di ogni nazionalità e fascia di età, dove verrà svolta attività culturale e formativa, teatrale, musicale e ludica. In particolare nel grande parco che circonderà l’edificio saranno installate attrezzature per far giocare insieme bambini abili e diversamente seguendo il principio: 'stessi giochi e stessi sorrisi'. In questo luogo, conclude sempre il presidente, Rosario Salvaggio, l’insegnamento dell’etica e del rispetto per il prossimo saranno messi sempre al primo posto".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Naufragata la possibile alleanza: per la lista non sono state date garanzie sulla questione delle bibliotecarie e l'area logistica di San Donato
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Politica