QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 13° 
Domani 13° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 13 novembre 2019

Attualità martedì 13 agosto 2019 ore 10:41

Sconti Tari, favoriti i commercianti dei Ccn

Pubblicato il bando per ottenere la riduzione sulla Tassa dei Rifiuti. Agevolazioni per anziani, persone sole, giovani coppie e non solo



CASTELFRANCO DI SOTTO — Il Comune di Castelfranco di Sotto informa che fino al giorno 20 settembre 2019 è possibile fare domanda per le agevolazioni del pagamento del tributo comunale sui rifiuti (TARI) per l'anno 2019.

Il bando pubblico è stato pubblicato sul sito dell’ente, dov’è possibile reperire tutta la documentazione per fare domanda, oppure le informazioni e i moduli sono disponibili presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune (P.zza Bertoncini 1, Castelfranco).

L’Amministrazione Comunale conferma il suo impegno per i contributi sociali con un impiego di risorse pari a 23mila euro. Quest'anno il bando è uscito in ritardo rispetto al periodo in cui viene pubblicato di solito, a causa del rinnovo dell'Amministrazione Comunale.

Rispetto allo scorso anno, sono stati ulteriormente aumentati gli scaglioni per le tariffe delle utenze domestiche, con particolari riduzioni a beneficio dei giovani e degli anziani.

La grande novità introdotta quest’anno riguarda le utenze non domestiche ed è mirata al sostegno delle attività commerciali presenti nel Centro Storico, alle quali è stata dedicata una riduzione del 50% sul pagamento della TARI, per gli esercizi che abbiano aderito al Centro Commerciale Naturale.

Per le agevolazioni sul pagamento della quota fissa o variabile del tributo TARI per le utenze domestiche sono stati alzati tutti i parametri ISEE, in modo da includere un maggior numero di beneficiari nei contributi sociali.

Sono previste:

- agevolazione nella misura del 100% per i nuclei familiare composti da unico occupante ultrasessantacinquenne con indicatore ISEE non superiore ad euro 10.000;

- agevolazione nella misura del 50% per i nuclei familiari composto da unico occupante ultrasessantacinquenne con indicatore ISEE non superiore ad euro 12.500;

- agevolazione nella misura del 20% per i nuclei familiari composto da un unico occupante ultrasessantacinquenne con indicatore ISEE non superiore ad euro 15.000;

- agevolazione nella misura prevista del 30% per i nuclei familiari composti da n.2 occupanti ultrasessantacinquenni con indicatore ISEE non superiore ad euro 20.000;

- agevolazione nella misura del 50% per i nuclei familiari al cui interno ci sono portatori di handicap con grado di invalidità pari al 100% a condizione che gli stessi non siano ricoverati in istituto con indicatore ISEE non superiore ad euro 22.000;

- agevolazione nella misura del 30% per i nuclei familiari con entrambi i genitori residenti e con almeno n.2 figli a carico, dove i richiedenti hanno un indicatore ISEE non superiore ad euro 20.000;

- agevolazione nella misura del 20% per i nuclei monoparentali con uno o più figli a carico, dove i richiedenti hanno un indicatore ISEE non superiore ad euro 18.000;

- agevolazione nella misura del 40% per le persone che appartengono alla fascia di età compresa fra i 18 e 34 anni compiuti e sono coppie costituite da giovani coniugati o convivenze di due o più persone non legati da rapporti di parentela. I richiedenti dovranno avere un indicatore ISEE non superiore ad euro 18.000;

- agevolazione nella misura del 50% per nuclei familiari con persone ultrasessantacinquenni con figli a carico disoccupati/inoccupati. I richiedenti dovranno avere un indicatore ISEE non superiore ad euro 15.000.

L’importo massimo della riduzione è limitato a euro 350.

Per quanto riguarda invece le agevolazioni per le utenze non domestiche, sono state introdotte importanti novità:

- agevolazione del 50% per gli esercizi che hanno aderito al Centro Commerciale Naturale e che sono ubicati all’interno del Centro Storico del Capoluogo così come definito dal vigente regolamento urbanistico ZTL;

- agevolazione del 15% per gli esercizi che hanno aderito al Centro Commerciale Naturale delle Frazioni del Comune di Castelfranco di Sotto.

Non possono beneficiare di nessuna agevolazione le seguenti categorie di attività (anche se iscritti al Centro Commerciale Naturale):

- phone center, internet point, attività alimentari, artigianali e non che prevedono l'utilizzo nella preparazione di alimenti precotti e le attività di macelleria e polleria che vendono prodotti non di origine italiana, sale giochi, night;

- bar, ristoranti o altri esercizi al cui interno sono presenti videopoker, slot machine o simili;

- studi di liberi professionisti, banche, istituti di credito, assicurazioni, studi medici e farmacie;

- ipermercati e grandi magazzini, distributori di carburanti.

Possono inoltre beneficiare dell’agevolazione del 20% gli studi di professionisti presenti nel centro storico così come individuato dal Regolamento Urbanistico con superficie inferiore a 150 mq.

L’importo massimo della riduzione è tuttavia limitato a 400 euro.



Tag

Sotis incalza Salvini: «Fa paragone operai Ilva-Balotelli ma deve andare in Parlamento a discuterne»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca