Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:SAN MINIATO21°37°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 06 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Marmolada, la sorella di una dispersa: «Se è vero che c'era stato un avviso, perché non li hanno fermati?»

Cronaca lunedì 07 febbraio 2022 ore 08:35

Finto chirurgo estetico con gli orologi di lusso

La guardia di finanza al lavoro
La guardia di finanza al lavoro

Da anni eseguiva interventi su oltre 200 clienti di mezza Toscana. Tariffe fino a 300 euro, lui accettava solo contanti. È scattato il sequestro



VIAREGGIO — All'anagrafe quando ha rinnovato la carta d'identità si era detto medico chirurgo, e per anni aveva operato in qualità di chirurgo estetico con interventi su oltre 200 clienti, in prevalenza donne, di tutta la Toscana tra Viareggio, Massarosa, Camaiore, Pietrasanta, Forte dei Marmi, Massa, Lucca, Barga, Piano di Coreglia, Pescia, Montecatini, Fucecchio, Santa Croce sull’Arno e via elencando, ma anche delle province di Milano e di Reggio Emilia. 

Sì ma il finto chirurgo estetico non aveva alcuna abilitazione, e a smascherarlo è stata la guardia di finanza che nei suoi confronti ha proceduto a un sequestro preventivo di beni per 100mila euro tra denaro, depositi bancari, gioielli e orologi di lusso come Rolex, Zenith, Patek, Philippe, Longines oltre alla strumentazione per gli interventi. 

Le indagini delle Fiamme Gialle del gruppo di Viareggio erano scattate quando, a Febbraio 2021, il finto chirurgo estetico era stato colto in flagranza mentre stava operando all’interno di un centro estetico, intento ad effettuare delle iniezioni sottocutanee di botulino sulla fronte di una cliente.

Le investigazioni hanno scoperchiato il sistema di cui facevano parte anche 4 procacciatori di clientela. L'indagato poi effettuava prestazioni anche a domicilio, sui divani dei salotti bene, nei saloni di parrucchieri dove si poggiava sui lavatesta, addirittura nello studio di un commercialista. Precauzioni igienico-sanitarie? Zero. 

Il finto medico ha eseguito centinaia di prestazioni che non si sono interrotte nemmeno nel periodo di emergenza sanitaria da Covid-19. Il prezzo pattuito variava dai 150 ai 300 euro, pagati esclusivamente in contanti.

E poi c'è l'episodio dell'ufficio anagrafe viareggino, dove al momento del rilascio della carta d’identità l'uomo si è qualificato come medico chirurgo, fatto che gli ha guadagnato anche l'accusa di falso ideologico commesso dal privato in atto pubblico. Anche quel documento è stato sequestrato. Nella circostanza è stato notificato anche l’avviso di conclusione delle indagini preliminari nei confronti di tutti gli indagati.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I contagi da Covid tornano sopra quota 100 nel bollettino di oggi, martedì 5 Luglio. Aumenti considerevoli anche nelle Province di Pisa e Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità