Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:00 METEO:SAN MINIATO15°25°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 05 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Juliette Binoche e altre star francesi si tagliano una ciocca di capelli in solidarietà con le donne iraniane

Attualità venerdì 14 agosto 2015 ore 10:30

"Venerdì della Rocca", un successo inaspettato

Esperienza da ripetere, secondo il sindaco Parrella. Il giusto connubio tra storia, cultura e archeologia alla riscoperta dell'antico borgo medievale



SANTA MARIA A MONTE — "Si è appena conclusa la rassegna culturale I Venerdì in Rocca e, volendo fare un piccolo bilancio dell’iniziativa, l’amministrazione comunale si dichiara decisamente soddisfatta dell’andamento riscontrato e dell’apprezzamento costante che in ciascuna serata si è manifestato con un rilevante afflusso di persone, provenienti sia dal territorio comunale sia dai comuni più o meno limitrofi", commenta soddisfatta Ilaria Parrella.

Giunto alla sua seconda edizione, il ciclo di appuntamenti ha scandito tutti i venerdì dal 19 giugno, con la presentazione del video sulle meraviglie storico-artistiche del borgo medievale, fino al 31 luglio, conclusosi con “Le notti dell’Archeologia”. Le iniziative hanno proposto un’offerta eterogenea al visitatore: cultura, storia, musica, enogastronomia, rievocazioni storiche, artigianato sono stati al centro degli appuntamenti di volta in volta organizzati non solo sulla Rocca ma anche in altri punti del borgo, in modo tale da valorizzare altri scorci caratteristici. Autentico leit-motiv dell’intera rassegna è stata la possibilità di visitare gratuitamente sia il Parco Archeologico, dalla cui ventilata terrazza è possibile godere di un affascinante panorama, sia l’annesso Museo Civico “Beata Diana Giuntini”, la cui collezione è stata ampliata in occasione della Pasqua passata.

"Il buon risultato raggiunto quest’anno - aggiunge il sindaco -, migliorato sensibilmente rispetto a quello ottenuto nel 2014, deve rappresentare un valido punto di partenza e un incentivo a fare ancora meglio: il borgo medievale di Santa Maria a Monte, in virtù della grande tradizione storica e artistica che porta con sé, merita di essere promosso e riscoperto ancora di più: questa è la sfida che l’Amministrazione Comunale vuole cercare di vincere nei prossimi anni".

E in occasione della Sagra della Patata Fritta, in programma  dal 15 al 18 agosto e dal 21 al 23 agosto, l’amministrazione comunale ha deciso che che i poli museali saranno gratuitamente aperti in notturna con orario dalle 21 alla mezzanotte. Oltre al suggestivo panorama notturno godibile dalla terrazza del Parco Archeologico “La Rocca”, i visitatori potranno usufruire di visite guidate all’annesso Museo Civico “Beata Diana Giuntini”, nel quale trovano collocazione la tematica legata alla storia locale, agli scavi archeologici e alla patrona del paese, la Beata Diana Giuntini. Anche il Museo “Casa Carducci”, in via Carducci, aprirà gratuitamente i propri battenti, dando la possibilità di visitare la mostra permanente di dipinti intitolata “Tenero Gigante”, dedicata dal maestro Antonio Possenti al famoso Premio Nobel.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Impennata di nuovi contagi dopo il fine settimana nei 6 Comuni del distretto conciario. A San Miniato se ne registrano 17, mentre a Fucecchio 18
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Sport

Attualità