QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
SAN MINIATO
Oggi 17°30° 
Domani 19°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
sabato 18 agosto 2018

Politica lunedì 10 luglio 2017 ore 06:30

Area Coop, Antichi contro Parrella

Fabio Antichi

Il consigliere di Sinistra Italiana replica al sindaco: "Le opinioni di quando era all'opposizione si sono ribaltate quando è andata a governare"



SANTA MARIA A MONTE — "La replica della Parrella sulla sistemazione dell’area Coop e la realizzazione della passerella è un esempio di come la politica sia la scienza del tutto è possibile: Ribaltare totalmente le proprie convinzioni espresse quando si era all'opposizione, nel momento in cui improvvisamente ci si trova a governare". Così il consigliere di minoranza di Sinistra Italiana Fabio Antichi ribatte al sindaco Ilaria Parrella.

"Ci viene oggi ad avvertire - continua Antichi - di quanto sia stata brava nell’utilizzare i finanziamenti della Coop e come già detto, mi fa piacere che oggi la pensi così e scopra che ormai la Coop è davvero una risorsa del territorio. Una posizione però ben diversa e contraddittoria rispetto a quella aveva espresso il 21 agosto 2010, quando sulla stampa locale apparve la presa di posizione dei socialisti contro la realizzazione del supermercato, come se fosse la più grande delle disgrazie possibili per il commercio locale e per il territorio in generale. Del resto ormai ci siamo abituati alle contraddizioni: in fin dei conti l'attuale giunta è un coacervo che mette insieme persone che si definiscono socialisti, con altre che si richiamano ai valori della destra e come dimostrato anche nell’ultimo consiglio comunale, non riescono neanche a prendere le distanze dall’iconografia fascista".

E aggiunge: "Ci chiede poi come mai la scorsa giunta oltre a essersi fatta fare il parcheggio, una nuova rotatoria per una viabilità completamente sistemata, non si sia fatta fare dalla Coop anche la passerella. Anche nella scorsa legislatura, ho fatto il consigliere per pochi ed ultimi mesi e non ho vissuto la vicenda in prima persona, posso però dire che non mi sembra che quelle realizzazioni pubbliche fatte (centinaia di migliaia di euro a favore della collettività, tra l’altro risolvendo anche situazioni di accertata pericolosità) fossero di poco conto e solo funzionali alla Coop, per quel momento, ovvero per una struttura commerciale che stava insediandosi sul territorio. Oggi, con un supermercato ben avviato ed efficiente, le disponibilità ad intervenire sul territorio sono altre e quindi anche realizzare una passerella pedonale con l’abitato di Ponticelli diventa più facile e naturale".

Antichi avrebbe fatto diversamente: "Quello che, magari, questa attuale amministrazione poteva richiedere alla COOP era che offrisse la disponibilità dei locali annessi al punto vendita (progetto già avviato in passato) per realizzare la sede del Distretto ASL locale e la medicina del territorio: sarebbe stata sicuramente una sede più baricentrica rispetto al territorio comunale, una zona con facile accessibilità e buona viabilità e con ampio parcheggio a disposizione, rispetto invece alla attuale scelta della sede per la Casa della Salute negli ex macelli di Santa Maria a Monte, che, anche se nel capoluogo, è meno funzionale rispetto alle frazioni della pianura e soffre cronicamente di carenza di parcheggi".

E conclude: "Già immagino le difficoltà che incontreranno gli utenti dell’ASL nell’arrivare, ad esempio, alla struttura sanitaria il giovedì mattina (giorno di mercato), trovare i due parcheggi di San Michele pieni, e vagare su e giù per la via Provinciale alla ricerca di un posto auto. Una scelta davvero lungimirante".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Cronaca

Cronaca