Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:50 METEO:SAN MINIATO20°35°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
mercoledì 06 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Rocco Morabito, chi è l'ambasciatore «nobile» della ‘ndrangheta

Politica mercoledì 12 febbraio 2014 ore 09:42

"Tubone", Talini: "E' opportuno accelerare la realizzazione del progetto"

Massimo Talini

L'assessore all'ambiente del Comune di Fucecchio e candidato sindaco alle primarie del Pd, affronta il delicato tema del collettore fognario, all'indomani dell'incontro di S.Croce



FUCECCHIO — Massimo Talini ha partecipato all'ultima riunione a S.Croce Sull'Arno sul grande collettore fognario che interessa anche il territorio fucecchiese perché dovrebbe arrivare fino al depuratore di Ponte a Cappiano.

Che cosa è stato riferito sul cosiddetto "Tubone". Insomma che cosa è questo collettore fognario?

"E' il riordino del sistema depurativo prima di tutto civile e poi industriale di una parte importante della Toscana, quella che va dalla Valdinievole, passa per il Valdarno inferiore, interessa la Valdelsa e la Valdera. Tubone perché è previsto un grande collettore fognario che parte dalla Valdinievole (Uzzano) fino ad arrivare a Fucecchio al depuratore di Ponte a Cappiano".

Quindi interessa il Comune di Fucecchio in maniera importante?

"Per quello che riguarda la depurazione civile permetterà di portare a depurazione parti rilevanti di Fucecchio come ad esempio Le Botteghe e San Pierino consentendo quindi di migliorare la situazione ambientale sia del Padule che dell’Arno. Inoltre sarà utilizzato nuovamente a pieno regime il depuratore di Ponte a Cappiano per pretrattare i reflui industriali dell’area e i reflui civili".

E per il sistema industriale conciario di Fucecchio?

"Già oggi col collettamento a Santa Croce dei reflui del polo conciario si è intanto messa in sicurezza il comparto produttivo di Ponte a Cappiano. Chissà cosa sarebbe potuto accadere a causa della criminosa vicenda degli scarichi su cui sta indagando la magistratura se non fosse già in funzione il collegamento? Ora è importante che la giustizia valuti i potenziali danni fatti ai cittadini ed al territorio e i colpevoli risarciscano la collettività".

La prospettiva di tutto ciò?

"Per quello che ci riguarda più direttamente, ovvero il sistema di depurazione in riva destra all’Arno, col sistema di accentramento della depurazione civile a Ponte a Cappiano e quella industriale a Santa Croce avremo da una parte la soluzione dei problemi di gestione della depurazione civile ed industriale, e dall’altra la possibilità della costruzione di un vero e proprio acquedotto industriale. Il depuratore di Ponte a Cappiano funzionerà essenzialmente come un impianto che dopo aver depurato le acque civili le metterà in una rete e fornirà le aziende di acqua buona per essere utilizzata nei cicli produttivi. Un grande risparmio ambientale con il non attingimento dalla falda di alcuni milioni di metri cubi di acqua ma anche economico con l’abbattimento dei costi per la gestione dei pozzi".

Per il Padule di Fucecchio cosa cambierà?

"È evidente che la tutela e la valorizzazione di quell’area sarà accresciuta grazie al non sversamento di reflui civili nell’area del cratere palustre e alle opere di mitigazione ambientale che consentiranno ad un'acqua di buona qualità di entrare in Padule e quindi in definitiva avere un ambiente migliore".

A che punto siamo col progetto?

"Si è discusso dello stato di avanzamento dei lavori. La mia opinione è che sarebbe opportuno accelerare per realizzare quanto prima il progetto per depurare più e meglio gli scarichi civili ed abbassare i costi della depurazione e per dare stabilità al comparto conciario che continua ad essere uno dei motori dello sviluppo dell’intera regione Toscana, con percentuali di commercio coll’estero ancora in crescita".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I contagi da Covid tornano sopra quota 100 nel bollettino di oggi, martedì 5 Luglio. Aumenti considerevoli anche nelle Province di Pisa e Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità