Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:SAN MINIATO19°36°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
venerdì 27 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Checco Zalone torna con un nuovo video (animato): «Sulla barca dell'oligarca»

Attualità martedì 13 gennaio 2015 ore 11:07

Shalom a casa sua, 400mila euro sul territorio

Non solo cooperazione internazionale ma anche tanti progetti territoriali come la scuola di pace, sostegno alle famiglie e attività per gli anziani



SAN MINIATO — Il Movimento Shalom ha realizzato il proprio impegno nei paesi dell’Africa, ma da sempre ha cercato di costruire la propria attività anche in Italia. “Senza solide basi locali – dice monsignor Andrea Cristiani, fondatore di Shalom - il lavoro internazionale avrebbe poco senso e poco futuro”.

È proprio a partire da queste riflessioni che è nato da qualche tempo un gruppo di lavoro che ha scelto come oggetto di riflessione l’Italia e in particolare alcuni luoghi, come appunto San Miniato, dove il Movimento Shalom ha la sua sede storica. L'associazione è passata da un’attività sul territorio, che nasceva come spontanea e naturale, a qualcosa di più organizzato, “come quando – continua don Andrea - un pescatore decide di tirar su la rete, scoprendo un universo che neppure si immaginava: pesci, crostacei, e magari anche altre cose, che non sono soltanto rifiuti”.

Il Gruppo di lavoro, che si chiama Shalom a casa sua, ha monitorato un’attività davvero straordinaria, che impegna una discreta percentuale del bilancio totale: ci sono quasi 400mila euro, investiti totalmente sul territorio, una cifra oggi davvero ragguardevole.

Sono davvero tantissime le attività, ad esempio verso il mondo dei ragazzi e dell’infanzia con la “scuola di pace”, con decine di incontri nelle scuole sia toscane, che di altre regioni, in Puglia o in Campania, poi tante attività di doposcuola e, dall’anno scorso l’apertura dell’Atelier Shalom, un grande spazio nel centro storico di San Miniato, rivolto a progetti di ogni tipo.

In questo Atelier c’è ad esempio un’attività di sostegno alle famiglie, con un lavoro quotidiano, fatto da volontari, ma anche da personale specializzato. Stanno poi per partire numerosi altri progetti, come ad esempio una serie di momenti rivolti agli anziani (un corso per utilizzare il computer), un corso di scrittura (anche cinematografica) e alcuni cicli di film.

Il lavoro culturale e didattico di Shalom, si è in questi anni molto specializzato, ad esempio con l’organizzazione di corsi per animatori, con insegnanti di esperienza addirittura internazionale. Sono stati realizzati percorsi originali, come quello che accompagnerà l’ultima tappa della Staffetta Solidale, “da Viterbo a Roma”. Prima dell’arrivo di questo viaggio durato alcuni mesi, da San Miniato a piazza San Pietro, Shalom costruirà un percorso di diversi giorni, aperto ai giovani animatori, che condivideranno un’esperienza comune, in modo analogo a quello che succede ogni estate nei Campi Shalom di Fivizzano e Collegalli.

“Ogni volta – dice Gabriella Messerini, responsabile di Shalom a casa sua - il lavoro si differenzia, proprio perché il nostro progetto è alto. Sappiamo che la semplice carità è importante, ma è più importante impegnarsi per superare i problemi alla base, questo vogliamo insegnare a chi si avvicina al nostro lavoro. Non si può semplicemente portare l’acqua nei villaggi africani, bisogna costruire dei pozzi, che producano loro l’acqua necessaria e offrano uno sviluppo autonomo alla popolazioni locali. Ci piacerebbe che i ragazzi che ci aiutano, le tante famiglie che sostengono Shalom, capissero soprattutto questo. È la nostra utopia”.

Ci sono tre negozi Shalom, aperti a Fucecchio, Cerreto Guidi e Ponsacco, che offrono sia i tanti libri, le pubblicazioni che ogni anno il Movimento dedica alla sua attività, ma anche materiali di un commercio equo e solidale, provenienti da tutto il mondo; sempre nei negozi ci sono incontri con famiglie che vogliono partecipare ai progetti di adozione: sia a distanza che di adozione internazionale.

Shalom realizza ormai da due anni PeaceMaker, Fabbricanti di Pace una trasmissione su Antenna 5, in onda ogni mercoledì alle 21 che raccopnta il lavoro del Movimento sia in Italia che all’estero. Questa settimana, di fronte ai terribili atti di terrorismo di Parigi, la trasmissione ha in programma la conferenza di una studiosa musulmana, amica di don Andrea, che parlerà di come nel Corano abbiano un posto centrale la Misericordia e le figure di Gesù, di Maria, di Abramo e di tanti altri profeti.

Fonte: Movimento Shalom


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel bollettino di oggi, giovedì 26 Maggio, sono stati registrati più nuovi casi rispetto a ieri. Leggero aumento nelle Province di Pisa e Firenze
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità