Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:SAN MINIATO20°  QuiNews.net
Qui News cuoio, Cronaca, Sport, Notizie Locali cuoio
martedì 19 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni comunali, il Pd ha vinto ma la battaglia per le Politiche sarà diversa

Attualità sabato 18 novembre 2017 ore 11:37

Carni avariate, il Pd contro Parrella

Parrella ha inviato una lettera ai genitori in cui spiega che i Nas non hanno indicato Smam tra i Comuni coinvolti. Pd: "Il sindaco doveva scusarsi"



SANTA MARIA A MONTE — Il Pd di Santa Maria a Monte è intervenuto sulla vicenda delle carni avariate nelle mense scolastiche. I democratici hanno puntato il dito contro l'amministrazione della sindaca Ilaria Parrella: "Anche l’amministrazione di Santa Maria a Monte comprava la carne per le scuole dalla ditta Alessio carni indagata per le carni avariate"

"Affidamento mediante il criterio di minor prezzo - hanno ripreso i piddini -  Con questa procedura il sindaco Parella ha deciso di selezionare il fornitore che portava la carne alla mensa e che fino ad oggi è arrivata su tutte le tavole scolastiche dei nostri bambini. Ma i nostri bambini forse non meritano di più? I genitori fanno quotidianamente sacrifici per acquistare prodotti salubri e di qualità ai propri figli e si scopre che invece alla mensa comunale si eroga solo il prodotto al minore prezzo"

"Si scopre inoltre - hanno aggiunto - che la ditta Alessio Carni scelta con questo criterio dall’amministrazione è stata indagata dai Nas per associazione a delinquere finalizzata alla truffa per la vendita di carni avariate. Ma il sindaco non si scompone e in una lettera inviata ai genitori afferma che i Nas non hanno indicato, ad oggi, Santa Maria a monte tra i comuni che hanno ricevuto tale merce. Una lettera incentrata sull’allontanare le colpe dal proprio operato più che per rassicurare i cittadini. Questa carne avariata e comprata al minore prezzo potrebbe essere arrivata tranquillamente sulle tavole dei nostri bambini". 

Secondo gli esponenti del Pd locale "il sindaco, con un po’ di umiltà avrebbe dovuto scusarsi e garantire che da ora in poi la scelta sarebbe stata fatta in base alla qualità oltre che all’economicità". 

"Invece - hanno concluso - nessun chiarimento su come selezionerà il fornitore di carne per la nostra mensa. Come minoranza in consiglio abbiamo chiesto al sindaco informazioni specifiche circa questa fornitura e indicazioni su come vengono selezionati anche gli altri fornitori. La cosa che ci fa preoccupare e che questo metodo (minor prezzo) viene utilizzato regolarmente dall’amministrazione per bandire le gare pubbliche del comune di Santa Maria a Monte".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
C'è attesa per la Giornata del Volontario, che si terrà proprio presso la sede della Pubblica Assistenza, con tanti partecipanti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità